Ristorante Garibaldi a Bra (Cuneo): La cucina


Ristorante Garibaldi +


 

Cosa si mangia al Garibaldi dunque? Dalla bistecca impanata, che è cosa piemontese, dove la scelta della carne ha una sola direzione, quella del sottofiletto di fassone, agli altri sapori garibaldini che seguono la tradizione della gastronomia piemontese.

 

Senza trucchi e senza inganni: i peperoni in salsa, il vitel tonnè (da non confondere assolutamente con il vitello tonnato, “falso” alla maionese e tonno); la finanziera; leggerissimi tajarin impastati e tagliati a mano; raviole al plin e, alla faccia dell’internazionale salmone affumicato che ha conquistato il nostro territorio snaturandone i sapori, acciughe al verde e con bagnetto rosso, insalata russa e salame di vitello, produzione esclusiva di un innovativo e sapiente macellaio braidese. 

 

 sala disegno

 

Maniacale è la cura con cui, al Garibaldi, vengono scelte le materie prime: la carne degli allevamenti della piana, il mercato settimanale per i formaggi Dop del territorio (Bra tenero e duro, Raschera, Castelmagno, ecc.), i vini di Langa e Roero (oltre 100 etichette, 150 con le Birre), gli orti braidesi poi, fiore all’occhiello di una produzione tipica del territorio, che già era rinomata nel periodo Napoleonico, forniscono una verdura d’eccellenza: il tutto nell’ottica di coccolare il commensale che, a rigor di logica, se soddisfatto diventa cliente.

 

Da non dimenticare che il Garibaldi oltre che ristorante, con una fornitissima enoteca, è anche Caffetteria – Bar, con aperitivi in musica, lounge bar con un’offerta sfiziosissima nelle proposte e musica soft, il più delle volte suonata dal vivo. Mille motivi per mille serate.





Scrivi a "Ristorante Garibaldi +"

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta:
 
 



Non dimenticare di guardare anche...

Ristorante Garibaldi a Bra (Cuneo): L'ambiente