Ristorante 12 Monaci a Fontevivo (Parma): L'Antica Abbazia Cistercense rivive come prestigioso luogo di ricettività


Ristorante 12 Monaci

bagno diners giardino internet parcheggio riscaldamento ristorante sala_riunioni mastercard visa telefono tv

 

A 20 kilometri da Parma, immersa nel dolce paesaggio della Pianura Padana, sorge imponente l’Antica Abbazia Cistercense di Fontevivo, magnifico monumento d’arte medievale, fondata nel 1142 da dodici monaci provenienti dall’Abbazia di Chiaravalle della Colomba su richiesta dei marchesi Pallavicino di Busseto. Le due chiese sono in effetti molto simili tra loro, conservano quell’impronta cistercense impossibile da non notare. Tale somiglianza si nota anche nella distribuzione delle zone abitative del complesso, chiesa, cucina, dispensa e dormitori, sempre intorno al grande chiostro quadrato.

 

L'Abbazia divenne dimora eterna del Cavaliere Templare Guidone Pallavicino che dal 1301 riposa nella Cappella a sinistra dell’Altare principale.  Nel XVIII secolo l’Abbazia venne ampliata e concessa al Collegio dei Nobili di Parma per ospitare nobili viaggiatori diretti a Roma da tutte le terre d’Europa, portando a soggiornarvi anche Cesare Beccaria, autore del saggio “Dei Delitti e delle Pene”


 

Il secolare complesso ritrova oggi l’antico splendore grazie ad un’accurata opera di restauro. Annesso alla celebre Abbazia Cistercense, situata vicino a grandi vie di comunicazione, tra cui la via Emilia, in un territorio di grandi scambi commerciali, la cosiddetta food valley, il Relais Fontevivo rappresenterà una piacevole sosta per chiunque avrà occasione di attraversare la provincia di Parma nel tempo libero o per affari, offrendosi come prestigioso luogo di ricettività alberghiera e di ristorazione gestito da Andrea e Letizia .

 

Il ristorante “12 Monaci”, è situato all’interno dell’antica Sala del Refettorio. Con le sue colonne di pietra a tre navate è un ambiente austero ed elegante allo stesso tempo, severo ed incredibilmente evocativo, cornice prestigiosa per trasformare un rinfresco o un banchetto di matrimonio, una riunione familiare, un invito per gli amici, una cena di lavoro, un anniversario o un meeting aziendale in un momento memorabile. Ed è lì che si può scoprire il gusto della raffinata cucina di Andrea, frutto di passione e continua ricerca che va dalla più classica tradizione a curiose rivisitazioni nel rispetto degli ottimi prodotti del territorio.

 

La struttura alberghiera ha conservato intatto l’impianto architettonico di base, infatti le 17 stanze, di cui 11 singole e 6 doppie (tutte con bagno), sono state ricavate nelle celle dell’antico Monastero. Le stanze, organizzate in due camerate dette di San Filippo e San Luigi, si affacciano su una balconata in legno interna. In ogni camera troviamo soffitti con travi e mattoni, un arredo in legno di noce sobrio e misurato, televisione e telefono.

 

La struttura dispone di connessione WI FI gratuita in tutte le zone: complessivamente, l’ambiente austero ed essenziale sembra ricalcare le antiche regole monastiche improntate all’esclusione del superfluo e alla semplicità. Il soggiorno al Relais Fontevivo vi permetterà di apprezzare suoni, profumi e sapori locali: il rintocco delle campane, il vociare dei bimbi, la cucina parmigiana…



di Luisa Decò