Giovedì con Stefano Bugamelli: Un Buon anno 2015, con Expo di Milano sul tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”


Stefano Bugamelli


Expo 2015 Esposizione Universale di Milano con Tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” si svolgerà dal 1 maggio al 31 ottobre, dalle 10 alle 23 di ogni giorno.

 

Se si intende il termine “dieta” come regime alimentare che porta a calare di peso, ritroviamo il caso di molti cittadini dei paesi cosiddetti sviluppati, dove non si soffre la fame, ma dove è invece necessario fare diete dimagranti.

 

Il cibo e la sua distribuzione rappresentano una questione di caratura mondiale; il cibo non arriva a sfamare tutta l’umanità causando mortalità e la sua mancanza, crea conflitti fra etnie e paesi inducendo ulteriori vittime.

 

Le tematiche attorno al problema dell’alimentazione sono molteplici e toccano i settori della produzione artigianale e industriale, dei trasporti, della ricerca (Ogm, biologico, convenzionale, biodiversità), degli scarti alimentari e dei rifiuti. Sono complessi problemi di economia.

 

Sarà certamente l’Expo universale di Milano l’evento che in Italia caratterizzerà il 2015. Qui, per sei mesi, si affronteranno problematiche globali e ogni paese presente potrà portare il proprio contributo in esperienza per raggiungere possibili soluzioni.

 

Ogni paese porterà intelligenze, tecnologia, stile di vita, alimentazione, ogni elemento di cui va fiero e lo metterà a disposizione di tutti; sarà un modo per farsi conoscere meglio e intrattenere scambi culturali, commerciali, turistici e naturalmente agricoli e gastronomici.

 

L’Italia si sta occupando dell’allestimento del grande padiglione lungo 3 chilometri dove prenderanno posto i 145 paesi che hanno aderito all’Expo (rappresentano il 94% della popolazione mondiale), le associazioni internazionali e della Società Civile.

 

In questa area espositiva, ancora in via di allestimento, sono stati investiti 2 miliardi e 300 milioni di euro, in ogni giorno saranno impegnate al lavoro 13.000 persone con l’obiettivo di ospitare al meglio i 20 milioni di visitatori previsti che, nei 6 mesi di attività avranno a disposizione 100 ristoranti dei vari paesi.

 

Per i visitatori provenienti da ogni paese del mondo l’organizzazione metterà a disposizione la possibilità di visitare e soggiornare nei vari territori italiani, ammirare la loro bellezza, i luoghi di cultura, le aziende agricole e godere così nel migliore dei modi dello stile di vita e dell’ospitalità del nostro paese.

 

Per info sulla Esposizione e l'acquisto di biglietti: http://www.expo2015.org/




di Stefano Bugamelli




Non dimenticare di guardare anche...

Giovedì con Stefano Bugamelli: il Kiwi si rinnova con il tricolore

Giovedì con Stefano Bugamelli: in Emilia Romagna è nato il Consorzio Regionale del Pignoletto

Giovedì con Stefano Bugamelli: La Chiesa ha un nuovo Sommelier, Papa Bergoglio

Giovedì con Stefano Bugamelli: "Duschbere", il Tortellino di Baku (Azerbaijan)

Giovedì con Stefano Bugamelli: Le Siepi di San Giovanni, nuovo polo agrituristico a Fontanelice (Bologna)

Giovedì con Stefano Bugamelli: Le "Etichette" consultazione pubblica del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali

Giovedì con Stefano Bugamelli: Il professore di Bologna ci ha lasciati

Giovedì con Stefano Bugamelli: Stile Mediterraneo con i vini autoctoni di Emilia Romagna, Bulgaria e Grecia

Giovedì con Stefano Bugamelli: Sangiovese di Romagna, vino simbolo di un territorio

Giovedì con Stefano Bugamelli: L’Olio di Argan, benessere e salute dall’Argania Spinosa

Giovedì con Stefano Bugamelli: Storie di mare e di montagna al SANA 2014 a Bologna

L’altra Venezia: Laguna Veneta e Cavallino

Giovedì con Stefano Bugamelli: La Bottarga specialità della gastronomia sarda

Giovedì con Stefano Bugamelli: Un Buon Natale 2014 consapevole

Giovedì con Stefano Bugamelli: il Pignoletto, Vitigno e Vino autoctono dal successo assicurato

Giovedì con Stefano Bugamelli: La Spergola, vitigno autoctono di Scandiano

Giovedì con Stefano Bugamelli: Il Noce, pianta per rinnovare l'agricoltura

Giovedì con Stefano Bugamelli: Il Panettone d’innovazione, grazie Dario!

Giovedì con Stefano Bugamelli: Albana Dèi, la storia di un grande e antico vitigno prosegue

Giovedì con Stefano Bugamelli: Sono troppo grassi i bambini italiani

Giovedì con Stefano Bugamelli: Dromedari e Cammelli, una risorsa alimentare in più

Giovedì con Stefano Bugamelli: “L’oro bianco di Pieve Roffeno”

Giovedì con Stefano Bugamelli: La Melagrana, frutto funzionale per la salute della persona

Giovedì con Stefano Bugamelli: Merano Wine Festival, una marcia in più

Giovedì con Stefano Bugamelli: Acqua a Bagnacavallo, la città del vino Burson

Giovedì con Stefano Bugamelli: DegustiBO strumento di qualità per la Comunità del Gusto bolognese

Giovedì con Stefano Bugamelli: Fiere e parcheggi di Bologna, qualcosa non va

Giovedì con Stefano Bugamelli: Che delizia la panna!!!

Giovedì con Stefano Bugamelli: Gusto e benessere dagli agrumi

Giovedì con Stefano Bugamelli: Test positivo per il Pignoletto, vino dell'Emilia Romagna

Giovedì con Stefano Bugamelli: il Made in Italy è stile, gusto e tecnologia; ecco Fructae

Giovedì con Stefano Bugamelli: Apicoltori e Agricoltori per la salvaguardia dell’ambiente e della qualità

Giovedì con Stefano Bugamelli: Dalla Sardegna il formaggio per chi soffre di colesterolo alto

Giovedì con Stefano Bugamelli: la carne equina, buona e discussa

Giovedì con Stefano Bugamelli: lo stress della Vite fa bene al Vino

Giovedì con Stefano Bugamelli: Magis, il manuale di sostenibilità che assicura un futuro migliore al vino italiano

Giovedì con Stefano Bugamelli: Viva le nonne per gli italiani a tavola!

Giovedì con Stefano Bugamelli: il vino Torcolato di Breganze

Giovedì con Stefano Bugamelli: “TUTTO QUELLO CHE STO PER DIRVI È FALSO”

Giovedì con Stefano Bugamelli: "Santo Giorno" il formaggio brasiliano che parla bellunese

Giovedì con Stefano Bugamelli: Il Peperoncino, la spezia più amata

Giovedì con Stefano Bugamelli: Je suis Charlie