Alla scoperta dell’Isola di Capri: Monte Tiberio e Villa Jovis


Mondo del Gusto


Questa passeggiata ho avuto modo di percorrerla molto spesso durante il mio soggiorno a Capri e ciò è avvenuto per vari motivi: mi piace camminare soprattutto se in mezzo alla natura e si possono godere belle vedute (e bei tramonti) era nella stessa zona dell’isola in cui avevamo la residenza. Per questo motivo, verso il tardo pomeriggio, m’incamminavo verso via Tiberio per salire Monte Tiberio e raggiungere la destinazione: Villa Jovis.

 

Poco prima dell'ingresso di Villa Jovis si trova Parco Astarita: un parco poco conosciuto e ad ingresso libero. Entrando e raggiungendo l'ultima terrazza ci si trova davanti ad un panorama spettacolare.

Capri - Parco Astarita

 

Capri - Parco Astarita - 2


 

Villa Jovis è stata la dimora dell'imperatore romano Tiberio Giulio Cesare Augusto e, contemporaneamente, il palazzo del governo di Roma nel periodo tra il 26 e il 37 d.C. Scoperta qualche secolo fa dagli archeologi Norbert Hadrawa e Amedeo Maiuri, villa Jovis ha suscitato un grande interesse tra gli studiosi di tutto il mondo soprattutto per il suo ruolo svolto durante la permanenza degli antichi romani sull'isola di Capri.

 

Non è l’unica villa che Tiberio fece costruire: in totale furono ben 12!!! 
Durante la sua permanenza sull'isola di Capri ordinò modifiche e costruzione di altri palazzi intorno ad essa: tra i più noti vi è quello di Palazzo a Mare, altrimenti noto come “Bagni di Tiberio” e Villa Damecuta, le cui rovine si trovano su di uno sperone roccioso posto quasi sulla Grotta Azzurra, ed a circa trenta minuti di cammino dal centro di Anacapri.

 

Villa Jovis si trova in una posizione strategica, sul monte Tiberio, promontorio occidentale dell'isola, a 334 metri sul livello del mare. Dalla sua posizione si può osservare l'isola d'Ischia, Procida, il golfo di Napoli, la penisola sorrentina quindi il golfo di Salerno fino alle terre del Cilento.

Capri - Villa Jovis

 

Capri - Villa Jovis - Penisola sorrentina

  

Come dicevo, da qui si potevano ammirare suggestivi tramonti sul mare, resi ancora più preziosi in ragione del fatto che, anche se sembra difficile da predere, non è facile vedere tramonti con il sole che scompare nel mare se ci si trova dalla parte di Capri: infatti la parte dell’isola nella quale si trova Anacapri copre la veduta, ad eccezione di pochi luoghi, fra i quali, appunto la parte finale di Monte Tiberio.

 

Monte Tiberio - Villa Jovis - Tramonto

 

Capri - Villa Jovis - Tramonto

 

 

 



di Maurizio Soverini




Non dimenticare di guardare anche...

Alla scoperta dell'isola di Capri: Anacapri e dintorni

Festa della Repubblica sul Gianicolo: le Frecce tricolori

Le Grotte di Stiffe (L'Aquila)

IN ARTE... BELZEBU'. Peccati d'artista

Sulle orme di San Francesco: Il Tempio Votivo del Terminillo (Rieti)

Sulle orme di San Francesco: le Basiliche di San Francesco e Santa Chiara

Sulle orme di San Benedetto: Il Santuario delle Mentorella - L'area di Monte Guadagnolo - Capranica Prenestina (Roma)

Ristorante BUFF: a Trastevere un Trip Quality Food firmato dallo chef pluristellato Enrico Bartolini

Febbraio 2015: L'Aquila...

Le cascate delle Marmore (Terni)

Ristorante Creatività. Specialità vegan, vegetariane e per celiaci. Aprilia (LT)

Sulle orme di San Benedetto: Il Santuario delle Mentorella - Il sentiero Kircher - Capranica Prenestina (Roma)

American Academy in Rome e Open House Roma: una gradita occasione

Alla scoperta dell'isola di Capri: la passeggiata di Pizzolungo

Capodanno 2014 ed inizio 2015: alcuni giorni a Bologna e dintorni (e Venezia come special guest) - Quarto giorno

Roccasecca: il paese di San Tommaso d’Aquino

Sulle orme di San Benedetto: l'Abbazia di Casamari (Frosinone)

Alla scoperta di Anagni, città dei Papi, del cibo e dell’arte. Tarsie Turri

Sulle orme di San Benedetto: il Monastero di San Benedetto o Sacro Speco (Subiaco)

La Santa Messa di Pasqua 2016

Sulle orme di San Francesco: La Porziuncola e San Damiano

Roma Beer Chocolate Private Party: una serata all'insegna del gusto e della creatività

Capodanno 2014 ed inizio 2015: alcuni giorni a Bologna e dintorni - Terzo giorno

Alla scoperta di Anagni, città dei Papi, del cibo e dell’arte. La Macelleria - Salumeria Città dei Papi di Nobili Mauro

Sulle orme di San Benedetto: l'Abbazia di Montecassino (Frosinone)

Spezie: Il Sapore della Storia. Roma dall'età antica al Rinascimento

Abbazia di Fossanova (Latina)

Sulle orme di San Francesco: Il Santuario di Santa Maria della Foresta (Rieti)

Sulle orme di San Francesco: L'Eremo delle Carceri (Assisi)

Sulle orme di San Benedetto: il Monastero di Santa Scolastica (Subbiaco)

Sulle orme di San Francesco: Il Santuario di Poggio Bustone (Rieti)

“I Signori della Guerra” al Parco degli Acquedotti!?!?!

Polo Museale di San Francesco a Montefiore dell’Aso: il modello in scala del Padiglione Zero dell’EXPO raccontato da Giancarlo Basili

Sulle orme di San Francesco: Il Santuario di Greccio (Rieti)

16° Castagnata di Paganico Sabino (RI): scoperte e sorprese

Castello della Sala: visita con degustazione dei vini della tenuta dei Marchesi Antinori

Alla scoperta di Anagni, città dei Papi, del cibo e dell’arte. In giro per la città

Sulle orme di San Benedetto: Il Santuario della Mentorella - Capranica Prenestina (Roma)

Festa della Repubblica sul Gianicolo: i Burattini di Carlo Piantosi

Alla scoperta di Anagni, città dei Papi, del cibo e dell’arte. Il Ristorante Vittorio Emanuele

Capodanno 2014 ed inizio 2015: alcuni giorni a Bologna e dintorni - Secondo giorno

Street artists (e molto di più) in via dei Fori Imperiali a Roma: i Funkallisto

Il lago di Turano (Rieti)

Sulle orme di San Francesco: Il Santuario di Fonte Colombo (Rieti)

Capodanno 2014 ed inizio 2015: alcuni giorni a Bologna e dintorni - Primo giorno

Eccellenze reatine: Az. Ag. Onofri Michela, Cantina Campigliano, Az. Ag. D'Ascenzo

Capodanno 2014 ed inizio 2015: alcuni giorni a Bologna e dintorni - Capodanno