Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 83

Deprecated: Function ereg() is deprecated in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 33

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php:83) in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 193
Il Mondo dei Salumi: I profumi dei salumi


Il Mondo dei Salumi: I profumi dei salumi


ONAS Organizzazione Nazionale Assaggiatori Salumi
Via E. Filiberto 3 Cuneo - 12100 (CN)

Mostra il telefono
Mostra il cellulare
Mostra il fax
Email: onas.cn@libero.it
Web: http://www.onasitalia.org


 A cura dell’ONAS Organizzazione Nazionale Assaggiatori Salumi

 

Come si classificano gli odori.


Gli odori sprigionati dai salumi, dalle spezie, dalla stagionatura vengono classificati secondo:

  • le affinità: per esempio, floreale, legnoso, fruttato, simile a materie odorose quali olii essenziali, estratti o sostanze sintetiche;
  • la volatilità;
  • la persistenza.

Per esaminare la relativa volatilità di un’essenza, con questa viene imbevuta una cartina assorbente che viene lasciata evaporare: si tratta di stabilire il momento in cui la sostanza odorosa cessa di essere fragrante, nel senso che l’esame olfattivo non manifesta più le sue caratteristiche odorose.


Questo metodo è molto importante e viene utilizzato per la taratura di un panel di degustazione.


Gli Assaggiatori devono avere “naso”


Gli assaggiatori, ma ancora di più i Tecnici e i Maestri Assaggiatori, devono aver un senso dell’odorato “ben sviluppato” e correttamente preparato.


Sull’epitelio che riveste la cavità interna del naso, sono presenti i recettori olfattivi: si trovano in cellule localizzate in una piccola area della parte superiore dell’epitelio nasale.


Ognuno di essi viene attivato da una molecola odorosa che entra a far parte dell’odore.
Ogni cellula contiene un solo recettore olfattivo che è capace di intercettare un numero limitato di sostanze odorose.


Quando percepiamo un odore, un profumo, i nostri recettori vengono attivati e la cellula, che li ospita, invia un segnale elettrico al glomerulo del bulbo olfattivo.


Alcune cellule, avendo lo stesso tipo di recettore, inviano i segnali nello stesso glomerulo.
Il nostro naso è una vera e propria centrale, perché abbiamo circa 2000 glomeruli e 1000 recettori olfattivi.


Dal glomerulo l’informazione arriva al cervello ed a livello della corteccia cerebrale, l’informazione, proveniente da ogni recettore olfattivo, si combina in uno schema caratteristico di ogni odore: questo è lo schema che ci permette di ricordare un odore ad anni di distanza.
Quindi, è importante per l’assaggiatore, non solo riconoscere l’odore, ma ricordarlo.

 

Alla prossima puntata….

 




di admin