La Vitamina B





Tra le tante vitamine indispensabili al corpo umano, quelle del Gruppo B sono essenziali per il normale funzionamento del sistema nervoso, del tono muscolare dell’apparato gastrointestinale e di molte altre funzioni vitali, in quanto impegnate a svolgere migliaia di trasformazioni molecolari nel corpo.

 

Si tratta di vitamine idrosolubili particolarmente utili, che agiscono sul metabolismo delle cellule soprattutto combinate con altre vitamine come la C e la E, mentre si riduce in presenza di situazioni di stress, o occessivo consumo di caffè, alcolici, zucchero o certi medicinali.

 

Tra le altre cose intervengono anche nei processi di funzionamento della cute e de cuoio capelluto, ma anche per la bocca, gli occhi e per il corretto funzionamento del fegato.

 

Tra i suoi compiti c’è anche quello di convertire i carboidrati che ingeriamo in glucosio ed i grassi in proteine, fornendo energia al corpo.


 

Le vitamine del Gruppo B sono otto, essenzialmente contenute in alimenti come il lievito di birra, il germe di grano e cereali, legumi, il fegato e la carne di maiale, ortaggi freschi in genere, pappa reale, polline, riso non raffinato, tonno, nocciole, mandorle e noci, le patate.

 

alimenti-con-vitamina-b-

 

Un’altra importante fonte di vitamine B è costituita dai batteri intestinali, i quali si moltiplicano in modo ottimale nel lattosio e in piccole quantità di grasso.


All’interno del gruppo, particolare rilevanza riveste la Vitamina B6, conosciuta anche come Vitamina Y o Piridossina, che si accumula nel fegato che la rilascia nei tessuti, mentre dalle cellule presenti nell’intestino passa nel sangue.


La carenza di vitamine del gruppo B nel nostro organismo si manifesta con alcuni sintomi, i più evidenti dei quali sono secchezza o ruvidità della pelle e salute dei capelli, mancanza d'appetito, stitichezza, insonnia e acne della pelle.

 

Essendo idrosolubili, queste vitamine si sciolgono con la saliva e sono subito assorbite, per cui quelle in eccedenza non vengono immagazzinate e quindi devono continuamente essere reintegrate.

 

In natura, generalmente, le vitamine del Gruppo B si trovano negli alimenti tutte assieme, mai isolate le une dalle altre; da sole le si può trovare solamente negli integratori sintetici della farmacopea ufficiale, dove sono usate soprattutto per superare serie deficienze in casi di gravi condizioni fisiche per le quali sono necessari risultati rapidi e sotto il controllo del medico.


I sintomi di una carenza di Vitamina B sono abbastanza evidenti; per esempio la stanchezza il nervosismo e l’irritabilità, la depressione, la perdita di capelli, l’acne, lo scarso appetito e l’insonnia, la stitichezza, l’arrossamento degli occhi ed un alto livello di colesterolo sono i più comuni.


Anche le persone affette da etilismo, per esempio, o chi ingerisce quantità eccessive di carboidrati, come pure chi pratica una dieta vegetariana o vegana, hanno necessità di una maggiore quantità di vitamine B per il proprio metabolismo.



di Redazione 35