La Vitamina K





La Vitamina K è un elemento fondamentalmente utile per la coagulazione sanguigna; si suddivide in tre distinti gruppi: il K1, di origine vegetale; il K2, di origine batterica e il K3, di origine sintetica.

 

Questa vitamina liposolubile viene assorbita in tratti differenti dell’intestino che la trasforma e attraverso le lipoproteine, la trasferisce al fegato e quindi ai tessuti; il suo ciclo vitale è di breve durata, quindi dev’essere continuamente introdotta nell’organismo.

 

La Vitamina K è una delle sostanze nutrienti fondamentali per mantenere la nostra capacità di coagulazione del sangue al giusto livello.

 

La si trova sia negli alimenti vegetali che in quelli animali; tra i più ricchi di questa sostanza, vi sono i vegetali a foglie verdi, come broccoli, cavoli, cavolini di Bruxelles, cime di rapa, spinaci, verza e via dicendo.


 

Broccoli

 

Anche vari tipi di legumi ne contengono, come i ceci, i piselli, la soia, come anche il the verde, le uova, il fegato di maiale e di manzo, mentre i latticini, la carne, la frutta ed i cereali ne apportano quantità molto limitate.

 

Con tali prodotti nella dieta umana, una carenza di Vitamina K è molto poco probabile, a meno che non vi siano disfunzioni nei processi biliatici o della flora batterica intestinale.

 

La carenza di Vitamina K si manifesta con un aumento del tempo di coagulazione del sangue, evidenti emorragie ed anche, in soggetti predisposti, a fenomeni di osteoporosi.

 

La sua presenza, infatti, garantisce la corretta funzionalità di alcune proteine utili a mantenere resistente lo scheletro osseo, oltre ad avere una funzione antiemorragica; recenti ricerche scientifiche affermano che vi sarebbe una relazione tra la carenza di vitamina K nel sangue e l’artrosi, fratture e osteoporosi.


E’ stato infatti accertato che i soggetti con carenza di vitamina K sono più a rischio di indurimento delle arterie rispetto agli individui che assumono regolarmente vitamina K.
Attraverso l'alimentazione, il giusto apporto di vitamina K può essere raggiunto semplicemente seguendo una dieta equilibrata.



di Redazione 35