Giornata d'estate sulle colline di Sarsina (Forlì Cesena)


Sarsina, in provincia di Forlì Cesena, nel cuore dell’Appennino tosco-romagnolo, è una cittadina di origine antichissima, nota a tutti per aver dato i natali a Tito Maccio Plauto, famoso commediografo latino vissuto nel III secolo a. C. e per il festival a lui dedicato che ogni anno si rinnova.

 

Qui, tra il III il IV secolo visse San Vicinio, vescovo e Santo Patrono della città, grande taumaturgo ed esorcista, considerato ancora oggi dispensatore di grazia e guaritore di indemoniati.

 

I luoghi e la natura di questa zona offrono un clima di pace e il tempo, lontano dalla frenesia della città, assume cadenze più pacate.

 

Grazie ad Orazio e Gaziella e alla loro ospitalità ho potuto godere di questa atmosfera quieta e vivere quell’”otium” ormai quasi sconosciuto ai più.


 
Il loro podere, assolato in questi giorni di luglio, offre al riposo le ombre degli alberi, il cinguettio degli uccelli, il frinire delle cicale e, agli occhi, i tanti colori dei fiori e dei campi: taluni coltivati, taluni appena mietuti e ovunque regna un’atmosfera così serena che si vorrebbe prolungare il giorno per la fatica del ritorno alle consuete attività.


Orazio e Graziella, ospiti impeccabili, hanno condito la giornata con un ottimo pranzo, in parte cucinato sull’aia, alla brace, per la gioia dell’olfatto e del palato.

 

A loro un doppio grazie: per i luoghi e per la compagnia.
 



di Fosca Maurizzi