Decolla l’aeroporto di Comiso (Ragusa): Ryanair annuncia l’attivazione di tre tratte entro l'estate


SO. A. CO.


Le critiche, i tentennamenti politici e lo scetticismo di molti non hanno impedito all’aeroporto di Comiso (Ragusa) di muovere i primi passi verso la fase operativa successiva all’inaugurazione dello scorso 30 maggio.

 

Dopo i primi voli privati e le relazioni avviate con un vettore maltese giunge a Comiso la nota compagnia low cost irlandese Ryanair, la quale ha deciso di scommettere sullo scalo ibleo attraverso l’attivazione di alcune tratte.

 

Tre le destinazioni che sarà possibile raggiungere da Comiso: una tratta domestica diretta a Roma Ciampino a partire dal 7 agosto con sei voli a settimana e due tratte internazionali, Bruxelles Charleroi e Londra Stansted. Entrambe le destinazioni, attivate a partire dal 17 e 18 settembre, garantiranno due voli a settimana.

 

«Trasporteremo da Comiso oltre 150 mila passeggeri all’anno con dieci voli settimanali che sosterranno oltre 150 posti di lavoro» ha detto Michael Cawley, direttore generale di Ryanair intervenuto alla conferenza stampa di presentazione tenutasi alla scalo ibleo.


 

«Dopo la positiva esperienza di Trapani – ha continuato Cawley – assicureremo un nuovo collegamento tra la Sicilia e l'Europa».

 

«L'accordo con Ryanair - ha affermato il presidente della Soaco Rosario Dibennardo – sigla la seconda fase dello start up del nostro scalo, quella del pareggio di esercizio. Adesso che l'aeroporto è una realtà, è importante sottoscrivere accordi anche con altre compagnie, come Airone e Medair».

 

Durissima presa di posizione per l’arrivo di Ryanair, invece, da parte dell’Assaereo, l'Associazione nazionale vettori ed operatori del trasporto aereo di Confindustria che attraverso una nota diramata esprime «sdegno e sconcerto» per aver «alimentato ulteriormente le distorsioni competitive già responsabili della gravissima crisi dell'industria del trasporto aereo in Italia».



di Marco Blanco