Strada del Vino e Sapori Colli del Friuli, Cividale del Friuli (UD): sulla Strada di Jacun Pitôr


Comune di Cividale del Friuli (Udine)


Per conoscere uno dei più popolari artisti näif attivi nella nostra regione tra ‘800 e ‘900.

 

Dopo il successo riscontrato all’inaugurazione avvenuta lo scorso mese presso il ristorante Al Monastero di Cividale del Friuli del percorso d’animazione denominato Sulla Strada di Jacun Pitôr, la Provincia di Udine, in relazione agli itinerari della Strada del Vino e Sapori Colli del Friuli, propone un nuovo interessante appuntamento inserito in questo importante progetto di recupero della cultura e tradizione popolare.

 

Sabato 25 maggio presso Tenuta Perusini a Gramogliano di Corno di Rosazzo si svolgerà il secondo incontro interamente dedicato all’artista näif nativo di Cergneu di Nimis, al secolo Giacomo Meneghini, e realizzato grazie al fondamentale supporto della Provincia di Udine nell’ambito del progetto “Enjoy Tour.


 

Buon appetito; sulle strade del gusto transfrontaliere”, finanziato dal programma di cooperazione Italia Slovenia 2007-2013. L’appuntamento presso la cantina Tenuta Perusini si inserisce all’interno dei numerosi eventi collaterali organizzati in occasione di Cantine Aperte, manifestazione che avrà luogo sabato 25 e domenica 26 maggio e vedrà l’apertura di oltre 80 cantine della nostra regione aderenti al Movimento Turismo del Vino.

 

A partire dalle ore 17.00, lo studioso di tradizioni popolari Duilio Contin accompagnerà i partecipanti in un viaggio alla scoperta della vita e delle opere di questo straordinario artista friulano anche grazie alle performance di due teatranti che leggeranno testi originali del pittore e avvincenti testimonianze di chi lo aveva conosciuto.

 

Personaggio vagabondo e solitario, unico nel suo genere, Jacun Pitôr è stato uno dei più popolari artisti näif che hanno vissuto e lavorato nella nostra regione a cavallo tra ’800 e ‘900. Durante i suoi spostamenti ha lasciato diverse testimonianze della sua eclettica arte in osterie, chiesette di campagna, casolari e case nobili in cambio di ospitalità e di modesti compensi.

 

Nelle sue opere si respira la tipicità della cultura popolare: i temi pittorici trattati, con armonia e semplicità, spaziano dal sacro al profano, accompagnati molte volte da autentiche perle di saggezza rurale friulana, intrise di sottile ironia.

 

Molti dei suoi innumerevoli lavori sono, purtroppo, andati distrutti; altri, invece, si possono ammirare a Villa Romano, cantina Rodaro Paolo a Cividale del Friuli, nella chiesetta di proprietà di Tenuta Perusini a Gramogliano e al Ristorante Al Monastero dove sono ancora conservate alcune importanti pitture murali dell’artista, caratterizzate dal suo inconfondibile tratto.

 

Prima della conclusione dell’incontro, prevista per le ore 19.30 circa, sarà offerta una prelibata degustazione enogastronomica: la cantina Tenuta Perusini proporrà una selezione dei suoi pregiati vini accompagnati da prodotti tipici del territorio tra cui i deliziosi dolci Giuditta Teresa.

 

L’evento organizzato dalla Provincia di Udine rientra in un più ampio progetto, che vedrà la realizzazione di diversi incontri spettacolo, sempre arricchiti da esperienze sensoriali alla scoperta delle prelibatezze offerte dal territorio. Ecco le prossime date in calendario: fine settembre 2013 - Paolo Rodaro a Spessa di Cividale del Friuli per la Festa della Vendemmia.

 

9 o 10 novembre 2013 a Nimis in occasione dell'evento San Martino in Cantina 2013. Tutti gli approfondimenti legati alla figura di Jacun Pitor saranno raccolti e divulgati attraverso il sito internet realizzato per l’occasione: www.jacunpitor.it Per maggiori informazioni potete contattare la Strada del Vino e Sapori Colli del Friuli allo 0432.611401.