Castelbuono (Parco delle Madonie)."Turismo in Comune": i sindaci delle Madonie insieme per una comune strategia di marketing


Sabato 11 Maggio 2013 all'interno del suggestivo Castello dei Ventimiglia a Castelbuono, appartenente allo splendido patrimonio storico-monumentale del Parco delle Madonie, si è svolto un importantissimo convegno dal titolo Turismo in Comune, al quale sono intervenuti: il Sindaco di Castelbuono Antonio Tumminello, il Sindaco di Pollina Magda Culotta, il Sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina, il Presidente dell'Ente Parco Madonie Angelo Pizzuto, il Capo della Segreteria Tecnica della Presidenza della Regione Sicilia Stefano Polizzotto, il Presidente del Distretto Turistico Pesca Turismo e Cultura del mare Vito Patanella, Filippo Dolce componente CDA Distretto Turistico di Cefalù e dei Parchi delle Madonie e di Himera, il Presidente della Commissione Turismo e Cultura CCIAA Palermo Gigi Mangia, Tour Operator e Responsabile Pubbliche Relazioni per Festival dell'Arca Angela Macaluso, il Sindaco di Collesano Giovanni Battista Meli, Direttore di Travelnonstop.com e moderatore del convegno Toti Piscopo.


 

Ognuno degli intervenuti al Convegno "Turismo in Comune" ha sottolineato dei punti fondamentali:

  • IlSindaco di Castelbuono Antonio Tumminello ha sottolineato l'importanza della valorizzazione del patrimonio storico-culturale ed enogastronomico proprio dei comuni del Parco delle Madonie, in grado di suscitare suggestive emozioni; il bisogno di "mettere in rete gli eventi" legati al territorio e farli diventare opportunità per lo sviluppo turistico.

 

  • Il Presidente dell'Ente Parco delle Madonie Angelo Pizzuto ha evidenziato l'impegno da parte dell'ente che presiede a favorire l'organizzazione di "iniziative di rete", mettendo in pratica la massima "l'unione fa la forza" e che una promozione efficace del territorio può scaturire dalla collaborazione di enti pubblici e privati che abbiano a cuore la conservazione, la protezione e la fruizione sostenibile del patrimonio storico, culturale ed enogastronomico che il territorio delle Madonie contiene.

 

  • Il Capo della Segreteria Tecnica della Presidenza della Regione Sicilia Stefano Polizzotto ha parlato delle Basse e Alte Madonie e di come le une possano essere di supporto alle altre mettendosi in rete, anche per ciò che riguarda il sistema pubblicitario e l'importanza dell'utilizzo corretto dei fondi messi a disposizione per il turismo.

 

  • Il Sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina ha parlato della necessità di far tornare Cefalù al centro del fenomeno turistico madonita, riscoprendo l'importanza delle tradizioni, del patrimonio culturale e naturalistico che questa splendida cittadina possiede affinché si possa incentivare il fenomeno del turismo destagionalizzato.

 

  •  Il Sindaco di Pollina Magda Culotta ha evidenziato come nel corso degli anni ci sia stato un cambio di passo rispetto al fenomeno turismo, che è passato da turismo di massa a turismo relazionale integrato, in cui qualità enogastronomica, offerta culturale e paesaggistica s'intrecciano e diventano principi fondamentali per mettere in pratica l'idea di "Albergo diffuso".

 

  • Il Presidente del Distretto Turistico Pesca Turismo e Cultura del mare Vito Patanella ha parlato dei bandi europei riguardanti attività di promozione del territorio, della difficoltà e degli ostacoli che gli enti pubblici e privati trovano nel momento in cui presentano le loro proposte progettuali, ha accennato anche al concetto di Museo diffuso e alla ristorazione come elemento in grado di integrare sinergicamente cultura e percorsi educativi nell'offerta turistica.

 

  • Filippo Dolce componente CDA Distretto Turistico di Cefalù e dei Parchi delle Madonie e di Himera ha sottolineato la necessità di migliorare l'offerta turistica agendo sul potenziamento dei servizi e dei trasporti come elementi fondamentali per permettere al turista di poter godere dell'immenso patrimonio delle Madonie.

 

  •  Il Presidente della Commissione Turismo e Cultura CCIAA Palermo Gigi Mangia ha parlato dell'importanza di mettere in sicurezza le strade che collegano i vari comuni delle Madonie, di come i fenomeni di turismo domestico, religioso e scolastico stiano prendendo sempre più piede e di come questi possano essere motore di sviluppo per il territorio.

 

  • La Tour Operator e Responsabile Pubbliche Relazioni per Festival dell'Arca Angela Macaluso ha parlato della sua professione, di come la tradizione enogastronomica di qualità sia importante per lo sviluppo del turismo esperienziale e relazionale, infine ha esplicitato gli scopi che si prefigge il Festival dell'Arca, che riguardano "la cattura del turista" attraverso la creazione di una rete di eventi che lo "costringe" a rimanere il più possibile nel territorio per poterlo meglio apprezzare nella sua totalità.

 

  • Il Sindaco di Collesano Giovanni Battista Meli ha parlato del Distretto Turistico, visto come opportunità per il turismo che valorizza il patrimonio storico-culturale del territorio madonita a partire da strutture antiche come i mulini ad acqua e i forni a legna.



di Laura Margheritino