12 milioni dall’UE per la promozione internazionale dell’Asti Docg e delle eccellenze agroalimentari del Nord-Ovest


Consorzio Asti Docg


 

A cura di ANDREA DI BELLA

Oggi 29 marzo 2019 presso la sede del Consorzio dell’Asti  si è tenuta la conferenza stampa per presentare i progetti di promozione internazionale dell’Asti Docg.


Progetti che vedono il Consorzio protagonista sulla scena internazionale, assieme ad altri partner  importanti, e beneficiario dei finanziamenti dell’UE per oltre 12 milioni di Euro.

Due anni fa la vittoria del Bando Europeo che aveva permesso di ottenere un finanziamento da 6 milioni di euro per la promozione delle eccellenze agroalimentari del Nord-Ovest – tra cui l’Asti Docg – sul mercato statunitense. Ora la Commissione Ue ha deciso di premiare con altri 6,6 milioni di euro un nuovo progetto triennale che si concentrerà questa volta sul mercato italiano e in Europa, in Germania, Spagna, Regno Unito e Polonia.



Un successo doppio in ogni senso, perché, come già accaduto per il bando vinto nel 2017, anche in questo caso, tra i 17 progetti italiani ammessi dall’Unione europea, quello che coinvolge il Consorzio di Tutela dell’Asti Docg si è aggiudicato il primo posto in termini di investimenti.


“Significa oltre 12 milioni di euro, in meno di tre anni, di quei fondi diretti ai quali il nostro Paese, e la nostra regione in particolare, quasi mai riesce ad accedere – sottolinea l’eurodeputato Alberto Cirio -. È un risultato straordinario, frutto di un lavoro fatto in stretta sinergia con il Consorzio dell’Asti di cui sono particolarmente orgoglioso, perché dimostra che lavorando nel modo giusto i risultati si ottengono, anche a Bruxelles. Riportare a casa le risorse che il nostro territorio versa all’Europa è stato il mio obiettivo fin dal primo giorno al Parlamento Ue. L’Italia perde più di 2,5 miliardi che potrebbe sfruttare e a cui invece rinuncia, il più delle volte per mancanza di informazione o per paura delle complessità burocratiche. Questo è il motivo per cui ho voluto creare un motore di ricerca che si chiama Contributi per Te, un portale gratuito, contributixte.eu, istituzionale e facile da usare che raccoglie tutti i fondi europei disponibili, oltre a quelli statali e regionali”.


Entrambi i progetti premiati fanno parte del programma “Enjoy European Quality Food”, misura finanziata attraverso il Regolamento UE 1144/2014 per la promozione dei prodotti agricoli.


Nel caso degli Stati Uniti, accanto al Consorzio per la Tutela dell’Asti (capofila del progetto), i partner erano l’Istituto di Valorizzazione dei Salumi italiani e il Consorzio di Tutela del provolone Valpadana.


Proprio quest’ultimo sarà adesso capofila del nuovo progetto che si concentrerà su Italia ed Europa e vedrà la partnership del Consorzio di Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco, il Consorzio Vino Nobile di Montepulciano, la Latteria di Soligo e l’Associazione Produttori Olivicoli toscani.


L’obiettivo generale è la valorizzazione delle produzioni Dop, Igp e Stg (Specialità tradizionale garantita) e in particolare la crescita nei consumatori europei della conoscenza delle caratteristiche dei prodotti agroalimentari di qualità, affinché la consapevolezza in termini di sicurezza alimentare, sostenibilità ambientale e tipicità organolettiche, possa essere una leva motivazionale all’acquisto più forte rispetto al basso prezzo.


Le azioni, finanziate dall’UE al 70%, si svolgeranno nel triennio 2019-2022 con attività di pubbliche relazioni, campagne web e social media, organizzazione di eventi e promozione nei punti vendita dei Paesi target.


Del budget complessivo 1,7 milioni di euro saranno destinati al mercato italiano, 1,3 milioni a quello britannico, 2 milioni a quello tedesco, circa 780 mila euro a quello polacco e quasi 690 mila a quello spagnolo. Le azioni rivolte al mercato USA (finanziate all’80%) sono invece partite nel gennaio 2018 e si concluderanno quest’anno.


Tra le numerose attività sono stati organizzati eventi, conferenze stampa e workshop rivolti agli operatori del settore (importatori, buyers, distributori, responsabili del canale hotel-ristoranti-caffè, media, stampa specializzata e blogger). Oltre ad azioni rivolte al grande pubblico, con 240 mila menù degustazioni in ristoranti top di NY-Manhattan, Chicago, Washington, Miami, Los Angeles, San Francisco, Seattle e Las Vegas, e la promozione di 90 Lifestyle Week (30 all’anno) con aperitivi ed happy hour in locali selezionati di località turistiche e frequentate di California e Florida. Sono stati allestiti, inoltre, 1.200 corner di informazione e degustazione in supermercati e negozi sia specializzati che della Grande Distribuzione. Il tutto supportato da campagne di Social Media Marketing molto aggressive.
 



di Andrea Di Bella