“Rendez-vous en France”: la Francia del savoir-faire a portata di mano, in un magazine di successo


ATOUT FRANCE


 

A cura di  ANDREA DI BELLA

A volte assisti alla presentazione di un Paese, di una destinazione, di un itinerario turistico, sei catturato dalla novità, sei trascinato dall’entusiasmo dello scoprire, sei lì attento osservatore, interessato allo scorrere delle slides che ti passano davanti agli occhi. Poi l’attenzione si abbassa e piano, piano, rimani distratto, quasi assente.


Questa volta no! È stato un vero piacere, un continuo fantasticare, possedere la sensazione del sogno del viaggio, una voglia sfrenata di scoprire luoghi ancora sconosciuti o rivedere, dopo anni, posti già visitati, ma in una veste nuova, attuale.

L’occasione mi è stata data dalla presentazione dell’edizione 2018 di Rendez-vous en France, il magazine di turismo, edito da Atout France, agenzia per lo sviluppo del turismo francese, che, a margine del Salone Internazionale del Libro di Torino, Paese Ospite la Francia, ha “sfogliato” davanti ai giornalisti e agli operatori presenti le meravigliose pagine della rivista.



Quasi un centinaio di pagine, con la direzione editoriale di Fabiana Sorrento e con i testi curati con maestria dalla giornalista Rosalba Graglia. Affascinanti fotografie di luoghi magici e intriganti, di destinazioni antiche ma arricchite dai nuovi simboli delle città, fatte di bellezze e narrazioni, testimoni dell’arte del “bon vivre” francese. E poi, interviste a personaggi ribelli, creativi, provocatori, visionari, che dominano la scena culturale francese, dall’arte al design, dalla gastronomia all’architettura “nouveau chic”. E ancora, una serie di flash sul “Lifestyle”, storie legate al mondo del profumo, della fotografia, della moda, della cosmesi, dell’arte della tavola.


È il savoir-faire il concept del magazine per quest’anno. E lo ha spiegato proprio Frédéric Meyer, direttore per l'Italia di Atout France: “Un concetto trasversale che riesce a restituire tutta la varietà e la ricchezza della destinazione Francia, la sua creatività nei settori più diversi. Il savoir-faire in Francia è sempre presente ed è forse la chiave del successo della destinazione all’estero. È un concept importante che racchiude due anime: da un lato il sapere, che rimanda alla storia, alla cultura, alla tradizione, all’esperienza tramandata nel corso del tempo e, dall’altro, il fare, che attinge alla concretezza, alla creatività, alla manualità”.


Percorsi d’arte tra i vigneti, piacevoli crociere sulle péniche, navigando tra i suggestivi canali della Provenza o le Valli della Loira, la scoperta di Bordeaux, la “città più di tendenza 2017”, secondo la guida Lonely Planet, capitale del vino, interprete eccellente dell’arte di vivere alla francese; la visita di Nantes, porta della Bretagna, città creativa punto di partenza di una traversata moderna di un territorio antico, guidati dalle emozioni e dal piacere dell’avventura. Ma se si vuole essere trascinati dall’arte di ceramisti e scultori, di maestri del vetro e incisori, accarezzati dalle onde, ecco Antibes, sulla Costa Azzurra, che apre le porte di un paesaggio pittoresco.


Ma sapevate che la Francia presenta la maggiore varietà di siti spirituali in Europa, molti Patrimoni mondiali Unesco? Da Nevers, sulle rive della Loira, all’Abbazia di Saint-Gilles, nel cuore della Camargue; da Avignone, splendida città di Provenza, alla meraviglia di Mont Saint Michel, sulle coste scenografiche della Normandia. Da non dimenticare Chartres, uno dei luoghi più emblematici della cristianità, dai colori magici, famosa nel mondo per la cattedrale, Patrimonio Unesco.


Eventi 2018: due grandi appuntamenti nel segno dell’arte. La FIAC, fiera Internazionale di Mostra Contemporanea, con le più importanti gallerie d’arte moderna e contemporanea del mondo, dal 18 al 21 ottobre al Grand Palais di Parigi e l’apertura dell’Atelier des Lumieres, il primo centro d’arte digitale della capitale al Petit Palais. E ancora la Ryder Cup di Golf, uno dei più grandi eventi sportivi del mondo: una sfida ricca di suspence e di emozioni tra i migliori giocatori d’Europa e degli Usa, che si disputa ogni due anni. E, infine, il Grand Prix di Formula 1 sul nuovo circuito Paul Ricard, 5,8 km, uno dei più lunghi proposti nel calendario della F1.


Infine, una  ricca agenda di appuntamenti da non perdere, tra cultura, arte, sport ed enogastronomia, sempre nel segno del savoir-faire.


“Accoglienza e condivisione sono i nostri punti di forza, afferma Frédéric Meyer. La Francia del savoir-faire vi aspetta e ringrazio i turisti e i viaggiatori italiani che continuano ad amare e a scegliere il nostro Paese, per una vacanza, un breve soggiorno, un weekend”.


Il magazine Rendez-vous en France è stato stampato in 100.000 copie. Lo trovate in edicola  abbinato ai mensili "Bell'Europa" di aprile e " Elle" che assicurano una diffusione mirata a target di pubblico ideali per ampiezza e trasversalità. Fondamentali canali di distribuzione sono, inoltre, l'Ambasciata di Francia di Roma, le sedi consolari, gli Istituti francesi in Italia, Alliance Française. Anche i negozi di arredamento Roche Bobois, le boutiques di  Yves Rocher, le lounges di Air France , la 1° classe del TGV Milano- Parigi sono ulteriori canali distributivi. Naturalmente in tutti gli eventi che Atout France organizza nelle principali città italiane. In versione on line su  sul nuovo sito  www.france.fr.


Bon Voyage, en France!
 



di Andrea Di Bella