Attività 2017-2018 della Fondazione Piemonte del Vivo: in cartellone musica, danza, balletto, prosa, circo


Fondazione Piemonte dal Vivo


 

A cura di  ANDREA DI BELLA

Un cartellone composito, con appuntamenti che spaziano dalla musica alla prosa, dalla danza al balletto, dal circo al teatro ragazzi, quello allestito dalla Fondazione Piemonte dal Vivo, Circuito Regionale Multidisciplinare:  sostiene le stagioni di 65 comuni, con oltre 800 recite in 100 spazi e circa 145.000 presenze in tutto il Piemonte.


Un unico calendario, da ottobre a giugno, raccoglie gli spettacoli e le restituzioni pubbliche (VEDERE); le residenze artistiche (CREARE); le attività per il tempo libero adatte a tutti e l’alta formazione per i professionisti (APPRENDERE); i progetti di audience engagement (PARTECIPARE) rivolti a studenti, docenti e in generale a tutti i cittadini interessati.


Conferenza stampa - Ph ANDREA DI BELLA

La PROSA, genere teatrale per eccellenza, vedrà l’alternarsi, all’interno delle stagioni programmate, di volti noti e giovani talentuosi, riconosciuti registi ed attori, spaziando da contenuti classici a temi d’attualità. Tra i tanti lavori in scena il riallestimento di uno spettacolo che ha fatto la storia del teatro: la Medea di Luca Ronconi, con la raffinata interpretazione di Franco Branciaroli nei panni dell’eroina tragica, a Vercelli (10/11) e a Verbania (12/11); Silvio Orlando farà tappa a Cuneo (27/11), Vercelli (28/11) e Pinerolo (12/11) con i legami logori di Lacci, sinfonia del dolore sulla complessità delle dinamiche familiari. Ritorna il Teatro dell’Elfo con Mister Puntila e il suo servo matti a Casale Monferrato (19-20/02) e a Cuneo (22/02) con una delle migliori opere di Brecht; un incalzante e contemporaneo Giulio Cesare con la regia di Alex Rigola sarà a Casale Monferrato (7-8/02).

 

Un omaggio a Gianmaria Testa ci attende al Teatro Alfieri di Asti (14/10) e al Teatro Comunale di Alessandria (17/11) con Da questa parte del mare, storia di migrazioni raccontata con lo stile poetico e affilato del cantautore che trova in scena Giuseppe Cederna. E poi ancora le nuove produzioni di Stefano Accorsi, Ambra Angiolini, Banda Osiris, Elio e le storie tese, Fabrizio Bentivoglio, Sonia Bergamasco, Alessandro Bergonzoni, Ascanio Celestini, Massimo Dapporto, Gioele Dix, Angela Finocchiaro, Alessandro Haber, Neri Marcorè, Mario Martone, Marina Massironi, Paolo Mieli, Michele Placido, Giorgio Pasotti, Vincenzo Pirrotta, Michele Riondino, Umberto Orsini, Pamela Villoresi per citare solo alcuni degli artisti in scena nei teatri a cura di Piemonte dal Vivo.


A far parte del cartellone di alcuni teatri regionali per la seconda stagione è il progetto del_PRESENTE, dedicato all’emergente e al contemporaneo, un’occasione per molti artisti e compagnie della nuova scena di affacciarsi al Circuito, con percorsi di ricerca accompagnati da azioni di audience engagement sulla comunità di riferimento.


Prosegue il progetto Cortocircuito che conserva l’obiettivo di valorizzare i soggetti agenti nei diversi territori periferici (regionali, metropolitani, cittadini), attraverso l’incontro fra istituzioni, comunità e giovani risorse artistiche. Oltre venticinque spazi coinvolti e altrettante giovani compagnie a favorire l’unione tra pratiche di cittadinanza attiva e offerta culturale. Dalle interessanti stagioni torinesi del Cubo, a quelle dello spazio Bellarte fino al Teatro della Caduta, arrivando al lago d’Orta con il Teatro delle Selve, a Fontanetto Po con il Teatro Lieve e ad Orbassano e Cumiana con il Mulino ad Arte.


La DANZA, disciplina sempre più accolta nelle stagioni teatrali, intervallerà allo stile neo-classico, la ricerca contemporanea e vedrà la presenza di compagnie e artisti affermati accanto a giovani promettenti. Dal Balletto Teatro di Roma al Balletto Junior di Toscana, per arrivare a MM International Dance Company e alla compagnia Abbondanza Bertoni. E ancora i piemontesi Eko Dance Project, Balletto Teatro di Torino, Egri Bianco Danza e tanti altri.


Numerosi gli appuntamenti legati alla MUSICA e i progetti che vedono protagonisti grandi autori e giovani talenti della scena nazionale e internazionale. Il consolidamento delle relazioni aperte con i soggetti territoriali, traccia la linea della programmazione musicale della prossima stagione. In particolare la convenzione con il Teatro Regio di Torino per la musica classica si sostanzia nella presenza all’interno dei cartelloni stagionali delle loro formazioni da camera; si segnalano altre ospitalità importanti in ambito nazionale come il Quartetto d’Archi del Teatro alla Scala, l’Orchestra Sinfonica RAI, il pianista internazionale Grigorji Sokolov.

 

Secondo lo stesso principio si muovono i percorsi di integrazione dedicati ai linguaggi del jazz e della musica popolare d’autore, con gli accordi siglati con realtà accreditate come Consorzio PiemonteJazz e NovaraJazz inseriti nell’ambito delle stagioni teatrali, così come i progetti di valorizzazione territoriale Tones on the Stones, Attraverso Festival e Alba Music Festival.


Quarta disciplina è il CIRCO CONTEMPORANEO che contemplerà in cartellone compagnie italiane riconosciute, accanto a grandi nomi europei come la compagnia francese Petit Travers con Nuit.


Per la prima volta assistiamo all’ideazione di un cartellone condiviso di dodici appuntamenti tra prosa, danza, musica e circo contemporaneo, che trova la realizzazione di un Teatro Multidisciplinare diffuso nell’area metropolitana torinese (Collegno, Grugliasco, Rivoli, Venaria). È Scena Ovest: cartellone che da novembre a maggio offre un ventaglio di possibilità adatte a tutta la famiglia, dal teatro per i più piccoli, alla musica al circo attraverso le produzioni di Cirko Vertigo mentre la danza sarà presente con le coreografie della compagnia spagnola Dantzaz.

 

Approfondimenti disponibili sul sito www.piemontedalvivo.it.



di Andrea Di Bella