Partnership turistica TORINO SIVIGLIA: collegamento diretto tra le due città, grazie a Blue Air


Ufficio del Turismo di Siviglia


 

A cura di  ANDREA DI BELLA

Dopo la presentazione della destinazione Torino a Siviglia - alla presenza degli operatori turistici e dei media locali - il 9 maggio al Palacio De Los Marqueses de la Algaba, questa volta è Siviglia che si mostra nel capoluogo subalpino.


Antonio Muñoz, Delegado de Hábitat Urbano, Cultura y Turismo Ayuntamiento de Sevilla e  Alberto Sacco, Assessore al Turismo della Città, sono intervenuti alla conferenza stampa, che ha visto la partecipazione di Francesca Soncini, responsabile della Comunicazione Torino Airport e Mauro Bolla, Country Manager Italy Blue Air.

Per la prima volta Torino e Siviglia, quindi, sono facilmente raggiungibili grazie al nuovo collegamento aereo diretto operato dal Blue Air, la compagnia aerea che unisce la città della Mole con 20 destinazioni in Italia e in Europa grazie ai 5 aeromobili in base presso lo scalo torinese.



Blue Air continua così a favorire le esigenze di mobilità del Piemonte, oltre ad aprire sempre di più il territorio piemontese ad un pubblico internazionale, che ha finalmente la possibilità di raggiungere Torino e tutta la regione grazie ai numerosi collegamenti diretti. Un motivo in più, quello con Siviglia, per dare un ulteriore impulso ai flussi turistici, che già vedono i viaggiatori italiani al terzo posto, dopo i Francesi e gli Americani, nella classifica dei visitatori internazionali della città andalusa.


Tre i voli settimanali: martedì, giovedì e sabato.


Due importanti città, quindi, sempre più vicine, che mostrano all’occhio del visitatore interessanti assonanze: un ricco patrimonio storico e culturale, monumenti di eccellenza, lo stile barocco che le accomuna, cucina ed enogastronomia protagonisti assoluti, Torino capitale del Piemonte e Siviglia capitale dell’Andalusia, entrambe le città con due importanti squadre di calcio, uno sviluppo di piste ciclabili che le unisce nella cultura ambientale, attraversate da due grandi fiumi, il Po e il Guadalquivir, la gentilezza, il senso di accoglienza e lo stile di vita degli abitanti.


“La vocazione turistica della nostra città è ormai consolidata – sottolinea Alberto Sacco, Assessore al Turismo della Città -. Torino ha un grosso potenziale cha va sviluppato attraverso legami internazionali sempre più stretti. Con Siviglia ad esempio abbiamo avviato una partnership turistico-culturale che porterà a importanti collaborazioni. Siamo orgogliosi di accogliere qui da noi, oggi, gli amministratori della città andalusa di cui siamo stati ospiti qualche mese fa e con i quali stiamo già lavorando per incrementare i flussi turistici anche grazie alla nuova tratta aerea diretta inaugurata a giugno da Blue Air”.


Molte delle iniziative in programma nelle due città rientrano in un più ampio piano di collaborazione. I due centri, infatti, progetteranno azioni congiunte per dare una reciproca visibilità e incrementare i flussi di turistici di entrambi.


Siviglia vanta un’ampia e ricca storia, risultato delle diverse civiltà (fenici, romani, visigoti, arabi…) che si stabilirono in un territorio molto fertile, situato tra le paludi e il delta del fiume, a soli 80 km dall’Oceano Atlantico. Un’offerta turistica ineguagliabile e impressionante: in evidenza, il suo prezioso e magnifico patrimonio monumentale, la sua ampia offerta culturale e la sua prelibata gastronomia.


Il tapeo (lo spizzicare in piccoli piatti) è una tradizione radicata che i sivigliani rispettano quotidianamente, una manifestazione sociale che definisce la loro cultura e gastronomia. La città vive con passione la cucina e offre un’amplia scelta di posti dove mangiare: taverne con secoli di storia, ristoranti con cucina da mercato e fusion, spazi dove si possono vedere dal vivo gli chef che cucinano, mercati alimentari che offrono musica, teatro, performance…; posti dove fare colazione è un rito, insediamenti con più di un secolo di storia che continuano a servire fritti misti o churros.


Siviglia ha una cultura profonda per l’olio, l’arancia, il riso, la carne di toro, i dolci dei conventi… Siviglia vive nelle strade e intorno ai tavoli dei suoi bar e ristoranti. Il sivigliano adora andare a tapas. Prima, bevendo una birra o un vino in una delle terrazze della città, per aprire lo stomaco, e dopo provando tra le migliaia di possibilità che offre una delle città con più bar di tutta la Spagna.


Bello sedersi con un sivigliano a uno di questi tavoli  per conoscere l’anima della città che risiede nei suoi fornelli.


E poi non dimentichiamo che la città andalusa è culla e capitale del Flamenco, dichiarato Patrimonio Immateriale dell’Umanità.  Inoltre, è la città che ha ispirato la maggiore quantità di opere nei secoli: alcune sono grandi produzioni universali che hanno portato il nome di Siviglia fuori dalle sue frontiere per secoli per mano di autori come Mozart, Beethoven e Bizet e che l’hanno dotata di fama internazionale trasformandola in una delle città della vecchia Europa più ricorrenti nel repertorio operistico. Carmen, Il Barbiere di Siviglia, Don Giovanni, Le nozze di Figaro, La forza del destino… sono solo alcune delle opere ispirate a Siviglia.


La Cattedrale, Il Real Alcázar, L’Archivio delle Indie, il Museo delle Belle Arti, Santa Cruz, l’antico quartiere ebraico, la spettacolare Piazza di Spagna e la Piazza d’America, la Piazza de Toros de la Maestranza (con il Museo Taurino), il Teatro della Maestranza, il grande teatro d’opera; Las Setas, la struttura in legno più grande del mondo…e tanto altro ancora.


“Incoraggiando la promozione turistica di Siviglia a Torino e viceversa, auspichiamo il miglioramento della frequenza dei voli - sottolinea Antonio Muñoz Delegado de Hábitat Urbano, Cultura y Turismo Ayuntamiento de Sevilla -. Oggi vi presentiamo Siviglia, com’è accaduto per la promozione di Torino lo scorso maggio nella cittadina andalusa, con l’obiettivo di rafforzare gli scambi fra le due città attraverso una partnership turistica - indica Muñoz -. Con Torino e il resto dell’Italia condividiamo la ricchezza del patrimonio, la passione per lo sport, lo sguardo ai rispettivi fiumi, il Po e il Guadalquivir, la gastronomia, la dieta mediterranea e, sottolineo, l’allegria. Siamo infatti due città e due Paesi che trasmettono gioia, un importante valore per i turisti che ci visitano”.

 

Una città, Siviglia, che conserva un'enorme eredità dal passato, in continuo movimento, che  guarda con entusiasmo e allegria al futuro.


In questi giorni alcuni giornalisti del centro andaluso visiteranno Torino e successivamente agenti di viaggio e organizzatori di congressi ed eventi piemontesi saranno ospitati a Siviglia.
------------------------------
Ufficio Provinciale del Turismo.
Plaza del Triunfo 1-3 (41004) Siviglia
Tel: +34 954 210 005
infoturismo@prodetur.es
www.turismosevilla.org

 



di Andrea Di Bella