"COLLISIONI 2016" a Barolo: La cantina siciliana Baglio di Pianetto ospite del Progetto Vino al festival agrirock


Festival Collisioni


A cura di  ANDREA DI BELLA

Mostri sacri della musica mondiale, premi Nobel, leggende viventi della letteratura, del giornalismo, del cinema e grandi star del mondo del vino. Tutto questo è Collisioni, festival agrirock che richiama ogni anno, nelle Langhe, a Barolo (Cuneo) migliaia di presenze, in cui la centralità dei grandi prodotti dell’enogastronomia italiana è elemento essenziale della manifestazione.


Una grande vetrina dedicata all’eccellenza italiana, in cui sarà presente anche Baglio di Pianetto, cantina di Santa Cristina Gela (Palermo) ispirata al modello dei grandi châteaux francesi la cui filosofia è esaltare l’unicità del terroir siciliano e delle sue uve autoctone.

Vigneti a Barolo - Ph. ANDREA DI BELLA


Evento nell’evento è infatti il Progetto Vino realizzato sotto la supervisione di un direttore creativo d’eccellenza: Ian D’Agata, direttore scientifico di Vinitaly Academy e editore per riviste quali Vinous e Decanter.


Un programma di incontri, seminari e tasting che da un lato avvicina i grandi vini italiani e stranieri alle decine di migliaia di wine-lovers presenti ogni anno all’evento, dall’altro permette ai produttori di presentare le proprie eccellenze agli esperti di tutto il mondo.


Un’occasione unica, in cui Baglio di Pianetto porterà due dei suoi vini più rappresentativi: il Ficiligno 2015 ed il Cembali 2009, protagonisti nella giornata di lunedì 18 luglio in due diverse degustazioni riservate agli oltre 70 esperti internazionali, sommelier e giornalisti che, nelle sale del Castello di Barolo, avranno la possibilità di scoprire queste due espressioni della terra di Sicilia e di tutta la loro avvincente complessità.


Ficiligno: nasce da uve Insolia e Viognier, allevate a 650 metri s.l.m. nella tenuta Pianetto a S. Cristina Gela, che si fondono in un vino fresco ed elegante dal profumo intenso, persistente e molto fine; un vino di ottimo corpo che si presenta  equilibrato, armonico e con grande persistenza degli aromi.


Cembali: Le uve nero d'Avola vengono prodotte nei vigneti ad alberello situati nei terreni in leggero declivio della tenuta Baroni, nella zona di Noto (Siracusa) storicamente riconosciuta come ideale area di produzione del Nero d'Avola.  Vinificato in purezza è poi affinato in barriques di Allier, per il primo periodo, per terminare l’evoluzione in botti da 25hl e successivamente in bottiglia. Di colore rosso rubino offre aromi di frutta nera e spezie, che si fondono a note di sottobosco. Al gusto è intenso, ricco e generoso, con gusto lungo e profondo.
 



di Andrea Di Bella