CANTINE APERTE 2016: col Movimento Turismo del Vino tutti a brindare, al fianco di AIRC


Movimento Turismo del Vino - Piemonte


A cura di ANDREA DI BELLA

L’edizione n.24 di Cantine Aperte, l’appuntamento più amato del Movimento Turismo del Vino, in programma sabato 28 e domenica 29 maggio 2016, è ai nastri di partenza. Da Nord a Sud, dalle vigne sul mare a quelle nell’entroterra, quest’anno Cantine Aperte scende in campo in tutta Italia al fianco di AIRC con “Un bicchiere per la ricerca”, grazie alla partnership tra MTV, il Movimento Turismo Vino e l’ Associazione italiana per la ricerca sul cancro. Ad annunciarlo erano stati il presidente del Movimento Turismo Vino, Carlo Pietrasanta, e il direttore generale di AIRC, Niccolò Contucci, alla presenza di Giorgio Barchesi, il “Giorgione” di Gambero Rosso Channel, testimonial di AIRC, al Vinitaly di Verona di aprile.



Sabato 28 e domenica 29 maggio 2016, acquistando un calice per le degustazioni nelle cantine MTV dello Stivale, gli enoappassionati potranno contribuire alla lotta contro i tumori e sostenere così la raccolta fondi a favore della ricerca oncologica. E come da tradizione, non mancheranno le enoiniziative aperte a tutti, che spazieranno dai tasting ai banchi d’assaggio, dai trekking tra i filari alle visite guidate in cantina, dai pranzi alle cene con il vignaiolo, fino alle proposte all’insegna della musica e dell’arte.


Tra le iniziative sul territorio piemontese ne sottolineiamo due: quella della Distillerie Berta e quella di Cuvage.

Si chiama “Grappa e Natura” l’evento organizzato da Distillerie Berta presso la sua sede di Casalotto di  Mombaruzzo (Asti). Domenica 29 maggio, dalle 9.00 alle 19.00, si potranno scoprire i segreti della grappa, grazie alla visita agli impianti di produzione, al Museo dell’Alambicco e alle Cantine di Invecchiamento. Il programma della giornata offre un vero e proprio viaggio sensoriale, in una cornice unica. Dalle 9.00 alle 12.00, la terrazza panoramica sarà il palcoscenico di una colazione speciale, che porterà in tavola i prodotti di pasticceria firmati Berta, tra cui gli amaretti di Mombaruzzo. Dalle 12.00 alle 19.00, i colori e i profumi della natura faranno da sfondo al PIC-NIC nel parco naturalistico con degustazione di salumi, formaggi e piatti tipici a cura di Villa Castelletto e Villa Prato, il tutto accompagnato da eccellenti vini del territorio.

 

Non mancheranno, infine, i dolci della pasticceria Berta, gli amaretti e il gelato artigianale, in abbinamento ai distillati dell’azienda. Infine, nel Salone della Fondazione SoloPerGian, dedicata a Gianfranco Berta, sarà possibile ammirare l’esposizione artistica dei ragazzi di Fraternità e Amicizia Onlus, scoprendo la storia di “Elisi per il Sociale” che ha debuttato quest’anno con una nuova etichetta, disegnata dai ragazzi di questa associazione di Milano che oggi affianca nei loro percorsi di vita circa 300 giovani con disabilità psico- intellettive e relazionali.


L’altro appuntamento è sempre per domenica 29 maggio, dalle ore 10.00 alle 18.00, presso la cantina dell’Azienda Cuvage di Acqui Terme  (Alessandria), che offrirà a tutti la possibilità di immergersi nel meraviglioso mondo del metodo classico in un filo conduttore fatto di arte ed eleganza. La giornata permetterà infatti di seguire dal vivo l’opera dell’artista Vittorio Valente che sarà poi esposta alla galleria GlobArt di Acqui Terme ma anche di lasciarsi appassionare dai suggerimenti di Barbara Ronchi della Rocca, la più grande esperta di galateo e buone maniere. Dalle 10.00 alle 16.00, dopo aver ricevuto in omaggio un calice da spumante firmato dall’azienda, sarà possibile visitare la cantina e ammirare la galleria del metodo classico Cuvage, vera cattedrale delle bollicine, attraverso i percorsi guidati (costo 10 euro).

 

Al termine, gli ospiti saranno invitati a lasciarsi conquistare dalle dolci note di due spumanti a scelta tra la gamma Cuvage ed una selezione di prodotti tipici del territorio acquese, con la collaborazione dell’azienda Olivieri. Alle ore 14.30,  l’artista genovese Vittorio Valente realizzerà una vera e propria opera d’arte sotto gli occhi dei visitatori. La rassegna proseguirà poi alle 16.30, con il prezioso intervento di Barbara Ronchi della Rocca, ospite della cantina, che illustrerà in via eccezionale il suo prossimo scritto in merito al Galateo del vino e delle bollicine. La serata terminerà infine alle ore 18.00, con la presentazione de “I Ristoranti della Tavolozza”, la guida gastronomica curata da Claudio Porchia.

 


 



di Andrea Di Bella