CIBUS DI PARMA 2016: il Piemonte agroalimentare è protagonista


Assessorato all'Agricoltura Regione Piemonte


 

A cura di ANDREA DI BELLA

Dal 9 al 12 Maggio 2016 un appuntamento da non perdere,“Cibus”, una delle più importanti fiere internazionali dell’agroalimentare, a Parma.


Il Piemonte c’è: una partecipazione importante che vede la presenza  e il ruolo promotore di Assopiemonte Dop e Igp con i suoi  6 Consorzi di tutela dei formaggi Dop (Bra, Castelmagno, Murazzano, Raschera, Robiola Roccaverano, Toma Piemontese), il Consorzio di tutela del Prosciutto Crudo di Cuneo Dop, il Consorzio di tutela del Riso di Baraggia Biellese e Vercellese Dop, il Consorzio di tutela del Salame Piemonte Igp  e con un gruppo di cooperative e aziende lattiero casearie, in una area espositiva di circa 200 mq. collocata nel padiglione 2 della fiera.



A giustificare la presenza della Regione sono i dati economici e produttivi che il comparto agroalimentare ha saputo esprimere in questi ultimi anni, anche in tempi di crisi. Nel 2015, infatti, il fatturato alimentare è stato di circa 132 miliardi, cui si aggiunge il fatturato agricolo e zootecnico di circa 55 miliardi. Il comparto, inoltre, registra   385 mila addetti e un export che nel 2015 ha raggiunto i 37 miliardi di euro (circa il 9% dell’export totale nazionale).

Castelmagno Dop - Ph. ANDREA DI BELLA

Se a questi risultati positivi si aggiunge che l’export agroalimentare nel 2015 è stato di 4,5 miliardi di euro, cioè il 12% dell’export agroalimentare nazionale  e l’11% dell’export totale del Piemonte, il quadro complessivo si può definire rassicurante e fa ben sperare.


Per il sistema agricolo e agroalimentare piemontese, consolidare e ampliare queste posizioni sui mercati internazionali diventa l’obiettivo prioritario, attraverso vari strumenti, tra i quali le azioni di promozione e informazione sulle qualità e peculiarità delle sue produzioni agroalimentari, previste con la sottomisura 3.2 del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione.


A Cibus, la regione si presenta con un programma molto ricco per i visitatori, dall’accoglienza all’informazione, dalla scoperta dei prodotti tipici e di eccellenza  alla degustazione e alla conoscenza  dei territori e dei contesti produttivi. A fare gli onori di casa sono Assopiemonte Dop e Igp in collaborazione con l’Assessorato all’agricoltura  della Regione Piemonte e con la compartecipazione di IMA Piemonte, del Consorzio Piemonte Land  of Perfection e dell’ Enoteca Regionale del Barolo.


Un programma che vede protagonisti i principali prodotti di qualità del Piemonte: i  formaggi Dop, il Salame Piemonte Igp, il Riso di Baraggia Biellese e Vercellese Dop, il Prosciutto Crudo di Cuneo Dop, la nocciola Piemonte Igp, la mela Rossa Cuneo Igp, la Carne della razza bovina Piemontese del Coalvi, alcuni Prodotti Agroalimentari Tradizionali: tutti proposti in abbinamento con i grandi vini Doc e Docg.


PROGRAMMA nello Spazio “INCONTRA, SCOPRI, DEGUSTA IL PIEMONTE”:


LUNEDI 9 MAGGIO

  • Ore 11 - L’OSSOLANO: DAL CUORE DELL’ALTO PIEMONTE UN ALTRO GRANDE FORMAGGIO RAGGIUNGE IL TRAGUARDO DELLA  DOP. Presentazione e degustazione guidata. Interviene: Giovanni Tacchini, presidente Consorzio tutela formaggio Ossolano
  • Ore 12 - C’E’ QUALCOSA DI NUOVO OGGI IN PIEMONTE, ANZI D’ANTICO:  IL SALAME  PIEMONTE IGP  PRESENTAZIONE DELLA STORIA DEL PRODOTTO, DEL SUO DISCIPLINARE DI PRODUZIONE E DEGUSTAZIONE GUIDATA. Partecipa: Umberto Raspini, presidente consorzio tutela Salame Piemonte IGP
  • Ore 13 - PROIEZIONE DEL DOCUFILM “ VARD ‘L BEU”, di Stefano Rogliatti. LA RAZZA BOVINA PIEMONTESE E LE QUALITA’ DELLA SUA CARNE. Presentazione a cura del COALVI (Consorzio allevatori vitelli razza Piemontese), con il direttore Giorgio Marega. DEGUSTAZIONE DI  SALSICCIA DI FASSONE
  • Ore 14 - LA NOCCIOLA PIEMONTE IGP: SCOPRIAMONE LE QUALITA’ E GUSTIAMONE LE DOLCEZZE. Presentazione e degustazione di specialità a base di Nocciole Piemonte. Partecipa Sergio Lasagna, Consigliere delegato Consorzio di tutela Nocciola Piemonte IGP
  • Ore 15 - IL PROSCIUTTO CRUDO DI CUNEO DOP:STORIA, QUALITA’ E ALTRE CURIOSITA’ DI QUESTO PROSCIUTTO ENTRATO NELL’OLIMPO DELLE DOP. Presentazione e degustazione guidata a cura del Consorzio di Tutela; partecipa Chiara Astesana,  presidente del Consorzio Tutela Crudo di Cuneo
  • Ore 16 - PRESENTAZIONE DEL  DOCUFILM “PASTORI. UNA STORIA DEL PIEMONTE”, di Paolo Casalis. A seguire: Presentazione e degustazione di MURAZZANO, formaggio DOP di pecora, e di ROBIOLA DI ROCCAVERANO, formaggio DOP caprino. Partecipano: Claudio Adami, presidente consorzio tutela Murazzano, Fabrizio Garbarino, presidente consorzio tutela Robiola Roccaverano, Giorgio Ferrero, assessore agricoltura Regione Piemonte.

MARTEDI 10 MAGGIO

  • Ore 11 - IL GORGONZOLA  DOP. Presentazione e degustazione a cura della Latteria Sociale di Cameri (NO), in collaborazione con  il Consorzio tutela Gorgonzola..
  • Ore 12 - LA DOP RISO DI BARAGGIA BIELLESE E VERCELLESE: SCOPRIAMONE LA STORIA, LE QUALITA’, LE PERFORMANCE IN CUCINA. Ne parla Carlo Zaccaria, presidente del consorzio di tutela DOP Riso di Baraggia Biellese e Vercellese . Degustazione di Risotto al Castelmagno.
  • Ore 13.30 - STORIE DI PICCOLI GRANDI FORMAGGI DEL PIEMONTE: IL CASTELMAGNO DOP: STORIA, RITI E MITI DI UN FORMAGGIO DA APOTEOSI. Presentazione e degustazione guidata, a cura del Consorzio di Tutela del Castelmagno DOP, con la partecipazione del presidente Marco Arneodo e del vice presidente Evanzio Fiandino. IL RASCHERA DOP: UN GRANDE FORMAGGIO AL QUADRATO. Presentazione e degustazione guidata con il Consorzio di Tutela del Raschera  DOP; partecipa Gianni Siccardi, presidente del Consorzio.
    IL BRA DOP: UN FORMAGGIO PER TENERI E PER DURI. Presentazione e degustazione guidata, con il Consorzio di Tutela del Bra DOP, partecipa Franco Biraghi, presidente del Consorzio.
    LA TOMA PIEMONTESE DOP: LA GRANDE TRAVERSATA DELLE ALPI PIEMONTESI.Presentazione e degustazione guidata, con il Consorzio di tutela della Toma Piemontese; partecipa Riccardo Rosso, presidente del Consorzio
  • Ore 15 - “PIEMUNTO”: DAL LATTE FRESCO DI PIEMONTE I GRANDI FORMAGGI DOP E P.A.T.. Presentazione e degustazione di formaggi proposti in staffetta da: Caseificio La Bruna di Montegrosso Grana (Cuneo),  Caseificio La Bottera di Morozzo (Cuneo), Caseificio Pezzana di Frossasco (Torino)

 

ALTRE PRESENZE PIEMONTESI A CIBUS
Vasta la presenza di espositori piemontesi nei vari padiglioni tematici con diverse aziende agroindustriali. Un altro gruppo di 22 aziende, in gran parte piccoli produttori e artigiani del comparto alimentare e agroalimentare piemontese, sono presenti nel padiglione 8, in un’area espositiva collettiva organizzata dalle Camere di Commercio e Unioncamere Piemonte.
 

 



di Andrea Di Bella