L’Accademia Italiana della Cucina di Agrigento ospita “A Tavola con Leonardo Sciascia”


Accademia Italiana della cucina


A cura di ANDREA DI BELLA

“Di Terra e di Cibo: fra le pagine di Leonardo Sciascia”: questo il tema del convegno sul tema gastronomico-letterario che avrà luogo ad Agrigento, il 16 aprile 2016, alle ore 10, presso la Sala conferenze Casa Sanfilippo,  Via Panoramica dei Templi, con il Patrocinio dell’Ente Parco Valle dei Templi Agrigento.

Organizzato dall'Accademia Italiana della cucina, si alterneranno negli interventi: Giuseppe Parello, Direttore del Parco Valle dei Templi,  Mario Ursino, Vice presidente Nazionale Delegato Accademia Italiana della Cucina, Nicola Nocilla, Coordinatore Territoriale Accademia Italiana della Cucina Sicilia Occidentale, Salvatore Vullo, autore del libro “Di  terra e di cibo: fra le pagine di Leonardo Sciascia”, Vito Catalano, scrittore. Moderatore: Claudio Barba, Delegato Accademia Italiana della Cucina di Agrigento. 


A proposito di cibo e civiltà contadina, prendendo spunto dal libro di Salvatore Vullo, edito da Salvatore Sciascia Editore, ecco cosa scrive Carlo Petrini, presidente di Slow Food Internazionale, nella prefazione: “Questo libro è una lettura curiosa e stuzzicante, perché consente ancora una volta di capire quanto la civiltà contadina di questo nostro paese abbia avuto un ruolo centrale nel plasmare non solo ciò che siamo oggi, ma anche il patrimonio artistico e culturale di cui l’Italia può vantarsi”.

 

 

“Il grande scrittore siciliano era un grande conoscitore del mondo agricolo, sottolinea Vullo, un estimatore della cucina e amava cucinare! Grande conoscitore di cose contadine, di colture agrarie, di ruralità, di diritto ed economia agraria, di varietà e di prodotti agricoli, di gastronomia, di piatti tipici, di tradizioni popolari e contadine, del cibo e del mangiare che sono legati alla fame(…)”, Sciascia ha saputo raccontare e rappresentare quella realtà dura, faticosa, tragica, facendola diventare letteratura”.


A margine del convegno, presso il Ristorante Roba Nica C/da Capo ad Aragona ci sarà un pranzo, con la partecipazione dell’ Istituto Nicolò Gallo Sezione alberghiera.


Questo il menu:

  • Panelle, Formaggi, Salsiccia essiccata, Cardi Carciofi Cavolfiori fritti, Caponata di Leonardo
  • Linguine con verdure selvatiche
  • Maccu di fave
  • Castrato arrostito con  verdure selvatiche
  • Frutta di stagione
  • Taralli di Racalmuto
  • Acqua minerale
  • Vino



di Andrea Di Bella