Alle Distillerie Berta di Mombaruzzo (Asti), sulle colline UNESCO, nasce la grappa della solidarietà


Distillerie Berta


A cura di ANDREA DI BELLA


“Elisi per il sociale”: questa la nuova bottiglia di grappa che segna la collaborazione tra Distillerie Berta di Mombaruzzo e la Cooperativa milanese Fraternità e Amicizia, che segue persone con disabilità psico intellettive e relazionali.


E’ il nuovo progetto che ha messo in atto la famiglia Berta, tra arte e solidarietà. Una bottiglia ispirata dalla creatività e dal senso artistico di questi stupefacenti ragazzi, che, messi di fronte al suggestivo paesaggio vitivinicolo UNESCO, hanno dipinto nei mesi scorsi tele meravigliose, diventate ora etichette di preziose bottiglie che faranno il giro del mondo.


E le opere si possono ammirare nella mostra aperta al pubblico presso la storica Distilleria di Mombaruzzo.



Un incontro, una sinergia tra le due realtà, uno spirito di collaborazione per affiancare questi giovani e portarli ad essere protagonisti nel mondo della relazione e nella società della comunicazione.


Una grappa di successo, “Elisi”, distribuita in cinque continenti, da oggi diventa “Elisi per il sociale”, confermando l’impegno speciale e lo spirito solidale della straordinaria famiglia Berta.


La collaborazione, cominciata con una visita alla distilleria, alla bottaia e al magnifico parco botanico di proprietà dell’azienda, ha dato modo a quindici giovani artisti di Fraternità e Amicizia di esprimere la propria creatività attraverso dei disegni realizzati con tecniche particolari e ispirati alle sensazioni raccolte fra le colline Patrimonio Unesco del Monferrato astigiano.


Tra le quindici opere, nate dalla grande sensibilità e dal talento straordinario dei ragazzi, ne sono state selezionate tre che vestiranno Elisi in tutti i suoi formati (cl.20, 50, 100, 300) e viaggeranno nel mondo impreziosendo il distillato Berta.


Il ricavato della vendita sarà poi devoluto da Distillerie Berta alla Cooperativa, al fine di promuovere le attività dei laboratori didattici, incoraggiando così le passioni artistiche dei ragazzi e consentire a chi non ha le possibilità economiche di provare l'emozione di viaggiare.


L’intera collezione di quadri prodotti dai giovani artisti sarà esposta permanentemente presso la bottaia della Fondazione SoloPerGian, a Casalotto di Mombaruzzo in provincia di Asti. La Fondazione, che prosegue il cammino indicato da Gianfranco Berta all’insegna della solidarietà, si trova all’interno della proprietà e organizza una serie di iniziative a sfondo benefico. In partenza il 2 marzo prossimo una seconda edizione del corso “Il Piacere del Vino e non solo”, un corso di degustazione riservato a inoccupati e studenti non lavoratori.


La mostra sarà aperta al pubblico tutti i giorni della settimana (anche la domenica), dal 5 febbraio 2016 fino al 24 dicembre 2016, dalle ore 9 alle 12 e dalle 14 alle 18.


Dal mese di marzo, la mostra estenderà gli orari di apertura anche alla domenica, dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18.


“Un progetto per sensibilizzare, afferma Enrico Berta all’inaugurazione della mostra, per far conoscere, per far crescere le coscienze. Ognuno di noi ha dei doveri, cercare di coinvolgere può essere un inizio per il futuro di tutti”.


“Ci siamo voluti bene dal primo momento,
racconta con  emozione Chicco Berta, siamo diventati più ricchi dentro. La cosa importante è donare qualcosa… è più quello che abbiamo ricevuto che dato!”.


Stefania, Antonio, Marco, Rosario, Diego e gli altri… tutti meravigliosi e complimenti a una famiglia speciale.

 


 



di Andrea Di Bella