VinoVip 2015: le migliori cantine della Penisola a Cortina d’Ampezzo, sulle Dolomiti


Civiltà del bere


A cura di ANDREA DI BELLA

 

Arriva la decima edizione di uno degli eventi enologici più esclusivi del Belpaese, VinoVip. Un programma ricco di wine tasting ad alta quota, masterclass e incontri con ospiti prestigiosi per ripercorrere 20 anni di storia dell’enologia, immersi nelle Dolomiti.


.
È tutto pronto per l’esclusivo evento biennale organizzato da Civiltà del bere che, dall’11 al 13 luglio 2015, porterà tra le rinomate vette di Cortina d’Ampezzo (Belluno), le migliori 55 cantine della Penisola, il meglio della produzione enologica italiana, dalla Sicilia al Trentino.

 

Una tre giorni di masterclass, degustazioni d’altissimo livello e talk-show con ospiti di fama internazionale.


VinoVip 2015

 

A inaugurare la prima giornata, dalle 15.00 alle 19.00, sarà uno degli appuntamenti più emozionanti dell’intera rassegna: VinoVip Vintage, un tasting orizzontale dell’annata 1997 (anno di nascita di VinoVip) e di altre vendemmie storiche a 3.000 metri di altitudine, circondati dalle cime delle Tofane, nei rifugi Col Drusciè e Ra Valles. Alle 20.30, invece, il rifugio Faloria ospiterà il Grand Opening Party Dinner, una cena informale “Cortina Style” (con uno straordinario open wine bar con le etichette griffate dei Protagonisti di VinoVip), una festa di benvenuto per tutti gli ospiti che hanno scelto di abbinare il fascino di questi paesaggi patrimonio Unesco a quello delle Cantine che continuano a fare scuola in Italia e all’estero.

La mattinata di domenica 12 luglio sarà interamente dedicata alle degustazioni, a livello pratico e teorico, con una serie di incontri che si svolgeranno dalle 10.00 al Miramonti Majestic Hotel. Si comincia con il walk-around tasting “VinoVip International: il mondo a Cortina”, durante il quale si potranno scoprire le etichette provenienti da diversi Paesi tra Vecchio e Nuovo Mondo, compreso il Giappone (fino alle 13.00 nella Sala Caminetto). Dalle 10.00 alle 11.00, invece, si terrà la masterclass “How to taste like a master” tenuta da Andreas Wickhoff, Master of Wine e managing director di Premium Estates of Austria.

 

A seguire, dalle 13.00 alle 13.45 nella Sala Cristallo, spazio alla Blind Tasting Competition, una gara di degustazione alla cieca aperta a tutti gli appassionati. Evento della giornata, dalle 16.00 alle 18.00, sarà il talk show condotto da Bruno Vespa a cui parteciperanno i produttori e gli altri protagonisti di VinoVip. Insieme, parleranno di come sia cambiato in vent’anni il vino italiano, un’icona riconosciuta a livello mondiale che continua a crescere nonostante l’attuale congiuntura economica. A chiudere la giornata sarà la cena di gala (su invito) con i piatti realizzati dallo chef Riccardo Gaspari del ristorante El Brite de Larieto, una promessa della cucina d'autore, un'autentica perla delle Dolomiti, che ha trasformato un agriturismo in un ritrovo per gourmet.

Lunedì 13 luglio la giornata inizierà con l’incontro “Piero Antinori: 50 anni senza andare fuori tempo”, una degu-conversazione (solo su invito) condotta da Alessandro Torcoli, direttore di Civiltà del bere. Per l’evento conclusivo della tre giorni si tornerà nuovamente in quota, al rifugio Faloria, per il “Wine-tasting delle Aquile”, dalle 15.00 alle 19.00.


Anche quest’anno VinoVip si conferma dunque un evento da non perdere per gli amanti del vino di alto livello.


INFO: vinovip@civiltadelbere.com +39 02 76.11.03.03



di Andrea Di Bella