Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 83

Deprecated: Function ereg() is deprecated in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 33

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php:83) in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 193
Andare alle Terme dell'Emilia-Romagna diventa un gioco da ragazzi


Andare alle Terme dell'Emilia-Romagna diventa un gioco da ragazzi


Terme dell'Emilia-Romagna

(vedi mappa)
Email: info@termemiliaromagna.it


Date ed orari:
dal 12 settembre 2014 al 31 dicembre 2015


Dal 12 settembre 2014 al 31 dicembre 2015 a Bologna e in tutta l'Emilia-Romagna -

 

Andare alle terme da oggi è un gioco per ragazzi, ma nel senso letterale del termine. Prende il via infatti “Driiin!!! Tutti alle Terme”, il nuovo progetto di sensibilizzazione dei più giovani e delle loro famiglie sul tema della salute e della prevenzione attraverso le cure termali lanciato dall’Unione di Prodotto Terme, Salute e Benessere dell’Emilia-Romagna in collaborazione con il Coter, il supporto di Apt Servizi Emilia-Romagna e per la realizzazione pratica della cooperativa Atlantide, e che da qui al 31 dicembre 2015 coinvolgerà, nelle intenzioni degli ideatori, circa 180mila allievi delle scuole primarie, dai sei ai dieci anni, da Piacenza a Rimini.

 

Venticinque centri termali in rete in tutte le province della regione diventeranno materia di studio per i ragazzi con la formula dell’imparare giocando, consentendo così alle giovani generazioni di conoscere da vicino il mondo delle terme e tutti i benefici per la salute, la prevenzione delle malattie e il benessere psicofisico che ne derivano.


 

Due sono i binari principali dell’iniziativa: per prima cosa è stato messo a punto “InTERMEzzo”, un gioco di società di tipo classico – una via di mezzo fra il Monopoli e il Gioco dell’Oca – dedicato a tutto ciò che riguarda il termalismo, e che verrà distribuito a circa mille classi in tutta l’Emilia-Romagna per favorire l’aggregazione tra i ragazzi e l’interazione fra questi e i loro insegnanti. A ciascun allievo, inoltre, verrà fornita una versione pieghevole dello stesso gioco che potrà essere portata a casa per giocarci con genitori, nonni, fratelli maggiori e amici.

 

La seconda parte, invece, consiste in un concorso a premi riservato ai ragazzi e alle loro famiglie, e suddiviso in due categorie, fotografia e disegno: facendo pervenire il proprio elaborato via e-mail all’indirizzo tuttialleterme@atlantide.net oppure per posta ad “Atlantide Società Cooperativa Sociale, p.a. via Bollana 10, 48015, Cervia (Ravenna)” entro il 31 dicembre 2014, si potrà partecipare all’estrazione di diciassette weekend per tutta la famiglia in uno dei centri termali aderenti alla manifestazione.

 

Praticamente ve ne sono in ogni provincia, o quasi: Terme di Salsomaggiore e Tabiano – Hotel Valentini, Centro Termale Il Baistrocchi, Terme di Monticelli – Best Western Hotel delle Rose, Terme della Salvarola, Terme di Castel San Pietro, Terme di Porretta – Hotel delle Acque & Natural Spa, Terme dell’Agriturismo – Villaggio della Salute Più, Thermae Oasis & Camping Bungalow Park Thaiti Village, Terme di Cervia e Brisighella, Terme di Riolo – Grand Hotel Terme, Terme di Castrocaro – Grand Hotel Terme, Ròseo Hotel Euroterme, Hotel delle Terme Santa Agnese, Grand Hotel Terme Ròseo, Grand Hotel Terme della Fratta, Riminiterme – Hotel Due Mari e Riccione Terme.

 

«Oggi – spiega Iglis Bellavista, presidente dell’Unione di Prodotto Terme dell’Emilia-Romagna – è un giorno speciale per le nostre terme, che dopo il successo della notte celeste abbiamo portato in giro per tutta l’Europa e ora anche andremo in Cina. Con questo progetto vogliamo comunicare ai ragazzi un concetto semplicissimo, il valore della prevenzione e del benessere, coinvolgendoli il più possibile e facendoli anche divertire».

 

«La nostra filosofia di turismo – aggiunge Liviana Zanetti, presidente di Apt Servizi Emilia-Romagna – è mettere la persona al centro di tutto, e oggi vogliamo mettere al centro i ragazzi. In apparenza presentiamo solo un gioco, di fatto mandiamo un messaggio a coloro che devono educare le future generazioni perché trasmettano questo importante bagaglio culturale facendone cittadini consapevoli».

 

«Parlare di termalismo per bambini – sottolinea Lino Gilioli, presidente del Coter – non è facile perché per definizione le terme non sono considerate luoghi per bambini, presupponendo che in certi contesti il bambino si annoierebbe o disturberebbe. E invece è un settore su cui bisogna puntare anche per gli effetti benefici sulla salute dei ragazzi. Se calcoliamo che dei quasi 300mila visitatori alle nostre terme nel 2013 circa un terzo vi si è recato per motivi sanitari, possiamo ben intuire quanto sarebbe importante iniziare i giovani sin dalla prima età a queste pratiche salutari».

 

Il progetto, che prevede anche visite guidate delle classi ai centri termali e mini-lezioni sugli aspetti del termalismo, coinvolge pure dieci musei dedicati ai bambini, uno per provincia. L’elenco completo è sul sito www.emiliaromagnaterme.it. 



di Gabriele Orsi