Terra Madre Salone del Gusto 2018: il più bell’incontro con la cultura del cibo a Torino


Slow Food

Email: info@slowfood.it


Date ed orari:
dal 20 settembre 2018 al 24 settembre 2018


 

A cura di ANDREA DI BELLA

Dal 20 al 24 settembre 2018 a Torino –

Come da tradizione, anche nell’edizione 2018 di Terra Madre Salone del Gusto, saranno presenti i Laboratori del Gusto, le Scuole di Cucina e gli Appuntamenti a Tavola.


Occasioni importanti per approfondire la cultura del cibo, dalla biodiversità alle tematiche legate alla salute, dalle proposte vegetariane agli approfondimenti sul mondo del caffè, sui grani antichi, sulla scelta del pesce da consumare.

Un viaggio nelle pasticcerie, nei panifici, nelle pizzerie per scoprire i segreti del mondo dei lievitati. Incontri con cuochi, produttori, appassionati ed esperti che ci aiutano a capire come il cibo può essere motore del cambiamento.



Tantissimi appuntamenti che coinvolgono tutti i sensi, per conoscere storie di produttori attraverso un ricchissimo programma di degustazioni. 


Ecco, di seguito, alcuni appuntamenti:

Lingotto Fiere – Laboratori del Gusto e Scuole di Cucina tematici
Ecco una novità: i Laboratori del Gusto quest’anno approfondiscono le tematiche delle aree #foodforchange allestite al Lingotto, 104 occasioni in cui cuochi, produttori, appassionati ed esperti ci aiutano a capire che il cambiamento è davvero a portata di forchetta.
I laboratori Slow Meat sottolineano l’importanza della biodiversità e delle razze, pongono l’accento sui salumi al naturale – senza nitriti né nitrati – e, in coerenza con il cuore della campagna Slow Food, invitano a mangiare meno carne ma di migliore qualità e a riscoprire il gusto dell’alternativa vegetariana.
Nello spazio Slow Fish per conoscere varietà di pesce di mare e d’acqua dolce meno note di mezzo mondo, provando a rispondere a tante domande: come scegliere il pesce in pescheria? Si può gustare un sushi sostenibile? Esistono alternative più economiche e gustose ai soliti pesci che siamo abituati a cucinare?
Apriamo inoltre una finestra sul mondo dei Semi: miglio, grani antichi, riso, ma anche frutta e verdure, oltre alle varietà locali di granturco a impollinazione libera della rete Slow Mays. E per chi vuole realizzare un piccolo orto domestico biologico ci sono i laboratori pratici dove imparare a progettarlo, dalla A alla Z.
Cibo e salute, un tema al quale Slow Food sta dedicando sempre maggiore attenzione. Largo alle fermentazioni, alle spezie e alle erbe, alle farine poco raffinate e alle lievitazioni, e – perché no? – anche ai tanto demonizzati grassi e dolci, per mostrare che c’è anche qualche “fritto permesso”.
 
Piazza Castello – Palazzo della Giunta Regionale – I Laboratori “classici”
Vino e non solo. I 26 Laboratori del Gusto ospitati dal Palazzo della Giunta regionale sono i “grandi classici” di Slow Food.
Si può partecipare a rare e interessanti verticali, ad approfondimenti su territori specifici,  affinare le proprie competenze nel campo delle birre o cercare di approcciarsi ai rum districandosi tra fermentazioni, alambicchi e serpentine con la voglia di scoprire e, al contempo, di essere all’avanguardia. Ma anche entrare nel mondo della mixology con un approccio originale, scoprendo ad esempio come realizzare un cocktail con soli ingredienti toscani, veneti o piemontesi. A questi si aggiungono 11 Laboratori dedicati al patrimonio enologico italiano e ospitati nell’Enoteca di Palazzo Reale.
 
Eataly – Tra abbinamenti insoliti, eccellenze italiane e prodotti internazionali
Quattro formaggi europei abbinati a quattro tè asiatici, ma anche i whisky scozzesi e irlandesi che incontrano i formaggi a latte crudo degli stessi territori. Questi sono solo due esempi scelti tra le 14 proposte italiane e internazionali ospitate nella Sala Punt e Mes di Eataly Lingotto.

Nuvola Lavazza – Tutto il caffè del mondo
Nove appuntamenti dedicati ad approfondire la conoscenza del caffè: l’espresso come ingrediente di ricette golose o di cocktail, le nuove tecniche di preparazione, la scoperta di affascinanti preparazioni della bevanda e di abitudini di consumo in terre lontane, tanto antiche quanto attuali, fino a un entusiasmante viaggio che ci fa ripercorrere 400 anni di storia attraverso le macchine da caffè d’epoca.
… e ancora
Nel nuovo spazio di Edit, per tre incontri dal riso alla pizza fino agli impieghi di erbe e spezie nell’ambito liquoristico e della miscelazione; nel “backstage” del Cambio per due Scuole di Cucina e in Galleria San Federico, presso lo spazio Fiorfood Coop, con quattro Laboratori del Gusto e Scuole di Cucina. Infine torniamo al Lingotto, con le cinque proposte insolite del Sigaro Toscano, che quest’anno festeggia il suo bicentenario con abbinamenti a spumanti, champagne, distillati, e tanto altro.
 
La Fucina Pizza e Pane
 
Un luogo tutto dedicato ai lievitati e a chi ogni giorno li propone con passione in panifici, pasticcerie e pizzerie in giro per lo Stivale.
La Fucina è uno spazio nel quale confrontarsi su temi come lievito madre, farine, grani e soprattutto processi di lievitazione e maturazione: un gustoso percorso che si concluderà in ogni appuntamento con una diversa scoperta dei sapori d’Italia.
Inoltre, non meno importante, è un luogo di produzione, una fucina appunto, nella quale nei giorni di Terra Madre Salone del Gusto saranno sfornati i pani che riforniranno gli espositori del Mercato.

Appuntamenti a Tavola
 
Gli Appuntamenti a Tavola  propongono un viaggio tutto europeo tra le storiche cucine del Cambio, con Matteo Baronetto e Paolo Casagrande e quelle di Eataly, con Ana Roš, per poi approdare alla pizzeria Gusto Madre, con Massimiliano Prete, mentre se volete provare un’esperienza davvero unica, prendete posto sul tram storico di Torino e lasciatevi viziare dall’osteria Boccondivino di Bra, con i suoi tajarin con 40 tuorli e il famoso coniglio tonnato o da  una cena a base di Presìdi Slow Food organizzata dal ristorante Garden dell’Agenzia di Pollenzo (Cuneo).
Da Eataly una serie di appuntamenti con chef emergenti e ricercatori, che lunedì 24 settembre culmineranno con la serata-evento di Moreno Cedroni, de La Madonnina del Pescatore (Senigallia, Ancona), che ripercorre i 34 anni di storia del suo storico ristorante, mostrando come il territorio si arricchisca quando amplia il proprio orizzonte e si unisce ad altre culture e ingredienti di altri paesi.
Coda lunga degli Appuntamenti a Tavola di Terra Madre Salone del Gusto è la cena del 30 settembre al Cambio che Matteo Baronetto dedica ai giovani under 35 con un menù speciale di sette portate per palati curiosi e attenti.
 



di Andrea Di Bella




Non dimenticare di guardare anche...

28 Ministri dell’Agricoltura dell’UE incontrano i prodotti dei Presìdi o dell’Arca del Gusto di Slow Food, all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo-Bra (Cuneo)

"Terra Madre Salone del Gusto 2016". Petrini: a settembre a Torino ospitiamo gli intellettuali del cibo!

Slow Food: nella Giornata Mondiale dell’Alimentazione adottiamo un orto in Africa

Terra Madre Salone del Gusto di Torino: Storie di legalità dalle filiere virtuose dell'agroalimentare

A Terra Madre Salone del Gusto 2016 di Torino ha vinto la partecipazione: condivisione culturale, sociale e politica

Il film “Domani” disponibile in DVD e Blu Ray, con il patrocinio di Slow Food Italia

Taglio del nastro e via a Terra Madre Salone del Gusto 2016 di Torino. Le foto del primo giorno

Terra Madre Giovani: le voci di Serge Latouche, Nicola Gratteri, Don Luigi Ciotti e Gaetano Pascale

L’Arca del Gusto passa da Cheese 2013: con Slow Food e i formaggi di tutto il mondo a Bra (Cuneo)

Carlo Petrini, Slow Food, lancia “Laudato si'”, rete di comunità per giustizia sociale, ecologia e solidarietà

Perché visitare “Terra Madre Salone del Gusto” di Torino

Slow Food: Urgente dotare il Paese di una legge efficace sul consumo di suolo

Presentata a Montecatini Terme Slow Wine 2017: la guida alle storie di vita, vigne, vini in Italia. Un manifesto politico

Slow Food a Vinitaly 2017 per raccontare, conoscere, bere il vino “buono pulito e giusto”

Terra Madre Day 2014: Samantha Cristoforetti festeggia dallo spazio i 25 anni di Slow Food

Terra Madre Salone del Gusto 2016 di Torino: già 1000 posti letto messi a disposizione dalle famiglie piemontesi

“Cheese 2013” chiude con la laurea honoris causa a Ermanno Olmi: successo e speranze per una nuova economia contadina

Accordo Slow Food Italia e Gruppo Autogrill: da febbraio prodotti e libri negli scaffali

"Slow Food Day" per spegnere le 30 candeline del movimento: festa in tutte le piazze d’Italia!

Partnership tra Slow Food ed Expo 2015: un accordo in nome della biodiversità e della lotta alla malnutrizione

Ecco le ricette dell'Arca del Gusto di Slow Food, in attesa del Salone del Gusto e Terra Madre di Torino

Al via Terra Madre Giovani. Petrini: “Voi testimoni che questa idea andrà avanti per tanto, tanto tempo”

Chiuso a Milano Terra Madre Giovani – We Feed The Planet: Gioia ed emozioni per i Giovani Contadini

Terra Madre Salone del Gusto 2016: l'impatto economico porta 28-38 mln di Euro a Torino. Le ricadute sulla città

L’Italia ribadisce il suo no agli Ogm ma l’Europa non si schiera: il parere di Slow Food

10.000 orti in Africa: Slow Food per la Biodiversità e Table for Two firmano un accordo a sostegno del progetto

“Poesia e Utopia vere risorse dell’economia dell’Italia”: così Carlin Petrini apre “Cheese” 2013 a Bra (Cuneo)

Un nuovo anno con Slow Food: #PrendiamociGusto

Slow Food dalla Cina lancia Menu for Change: «Cambiamo il sistema alimentare, fermiamo il cambiamento climatico»

Rai 2, Università di Scienze Gastronomiche e Slow Food presentano “Signori del vino”: torna in TV la cultura del vino

Fermati da Stratta e… bevi un “Caffè selvatico della foresta di Harenna”, Presidio Slow Food, giovedì 25 settembre 2014 a Torino

Terra Madre Salone del Gusto fuori dal Lingotto: l’edizione 2016 a fine settembre nel cuore di Torino

Salone del Gusto e Terra Madre 2014: Slow Food punta sull’agricoltura familiare

Osterie d’Italia 2016: presentata a Cheese la guida del mangiarbere all’italiana di Slow Food

La Buona Strada, un progetto di Slow Food Italia di crowdfunding per le aree terremotate del Centro Italia

Il modello virtuoso del Salone del Gusto e Terra Madre di Torino: le ricadute ambientali, sociali ed economiche sul territorio

“Raccogliamo i frutti di un’avventura che ha attraversato gli oceani” così Carlin Petrini presenta Terra Madre Salone del Gusto 2016 a Torino

Petrini: “Non c’è qualità alimentare senza rispetto dell’ambiente”. La campagna di Slow Food Menu for Change sul clima

La rivoluzione sostenibile di Terra Madre Salone del Gusto di Torino: un progetto dell’UNISG di Pollenzo

Aspettando Slow Fish di Genova: aperitivi, tapas e cene a base di pesce per stuzzicare l’appetito, a Torino

Con Slow Food al Salone del Gusto e Terra Madre 2014: dalla “Scuola di Cucina” alla “Fucina di Pane e Pizza”, da “Mixology” ai “Laboratori del Gusto”

“Carlo Petrini”, Slow Food e “Pierre Rabhi”, filosofo francese: parole di Terra da un autentico mondo contadino

Presìdi internazionali Slow Food: le novità del prossimo Salone del Gusto e Terra Madre di Torino

Cheese 2015 parte con un rullo di tamburi. Petrini: “Difendere le produzioni locali. No al formaggio col latte in polvere”

Stati Generali delle Comunità dell’Appennino: Slow Food e Terra Madre per progettare la montagna che verrà

Aspettando Cheese: a Bra (Cuneo) si degustano i formaggi del Regno Unito

Slow Food lancia una grande campagna internazionale per difendere la Biodiversità del Pianeta

Alice Waters, Slow Food Internazionale: “Cibo industriale e fast food affronto alla democrazia”

Salone del Gusto e Terra Madre 2014: ultime novità da Slow Food, Regione Piemonte e Città di Torino

Slow Food a Vinitaly: Etichetta narrante per l’olio, a tutela dei consumatori e a difesa dei produttori

Agroecologia, sinergia tra agricoltura e ricerca: il cibo come patrimonio di conoscenze e dell’umanità per cambiare il mondo, all’UNISG di Pollenzo

A Cheese 2017, Slow Food lancia un segnale politico forte con gli "Stati generali del latte crudo"

Seminiamo la Biodiversità: un progetto di Slow Food. Petrini: “Non consegnare a poche multinazionali il controllo sul nostro cibo”

Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, è Ambasciatore Speciale della FAO in Europa per Fame Zero

Salone del Gusto e Terra Madre 2014: testimonianze di lavoro di migranti nel nostro Paese

“Laudato si’”, l’enciclica del Papa vista da Slow Food: “Auguriamo possa segnare la vita politica di molti Governi”

“Il cibo in Tv è solo diffusa pornografia alimentare”. Così Carlin Petrini alla presentazione del Salone del Gusto e Terra Madre 2014 di Torino

Slow Food Italia chiede al Governo la dichiarazione in etichetta del prezzo all’origine

A Geo Magazine i Presìdi Slow Food del Piemonte: protagonisti il Macagn, formaggio di montagna, e i mieli della Val Maira

Terra Madre Giovani: 2500 contadini da 120 Paesi del mondo a Milano per discutere il futuro del cibo