Bologna: lo shopping in centro diventa smart con Ascom e Promo Qui

Bologna, 11.04.2013, di Gabriele Orsi

Il 13 aprile 2013 a Bologna in via Massimo D'Azeglio -

 

Da questo weekend ad aiutarci a fare spese nel cuore bolognese dello shopping ci sarà anche un pizzico di tecnologia, quel tanto che basta ad alleggerire lo sforzo di controllare preventivamente le vetrine per sapere se c’è qualcosa che ci interessa. Le proposte delle diverse attività commerciali infatti potranno arrivare direttamente sul nostro smartphone o tablet grazie a una specifica app che ci consentirà di accedere a offerte davvero speciali e limitate nel tempo.

 

Prende il via sabato 13 aprile, a partire dalle 15 nella parte pedonale di via D’Azeglio, su cui si affacciano diversi negozi di lusso, lo start up di due diversi progetti-pilota che puntano a rivoluzionare il rapporto tra commercianti e consumatori offrendo da un lato un servizio di wi-fi gratuito e di facile accesso e dall’altro una sorta di guida mobile all’acquisto conveniente.


 

Lo shopping è smart con Promo Qui”, questo il titolo dell’iniziativa promossa dal portale specializzato Promo Qui, da Quotidiano Nazionale – Il Resto del Carlino, Wiman e Spe in collaborazione con Confcommercio Ascom Bologna e il consorzio operatori di via D’Azeglio pedonale, consentirà infatti di scaricare gratuitamente sul proprio smartphone o tablet l’app di Promo Qui, disponibile nelle versioni iTunes e Android e che permette di riscattare e utilizzare direttamente nelle singole attività commerciali diversi coupon che offrono sconti speciali od omaggi ai clienti.

 

E sono ben 43 i negozi - quasi la totalità di quelli della zona - che hanno aderito a questo speciale appuntamento e che, tramite la piattaforma PQ Smart, hanno creato propri coupon promozionali che il pubblico potrà, durante il pomeriggio di sabato, riscattare tramite la propria utenza mobile per poi effettuare l’acquisto vero e proprio una volta giunto in negozio.

 

Già applicato con successo per la grande distribuzione e il retail, il meccanismo a cui si rifà la piattaforma PQ Smart si basa sulla creazione on line di volantini e coupon virtuali che vengono “intercettati”, secondo una logica di marketing mirato e grazie al motore di ricerca di Promo Qui, dagli apparecchi smartphone e tablet che si trovano nelle vicinanze dell’esercizio commerciale interessato, e per la prima volta viene messo a disposizione delle piccole attività di un centro storico.

 

Premessa fondamentale è il download (totalmente gratuito) dell’app, effettuabile dal link http://itunes.apple.com/it/app/promoqui/id466421194?mt=8 per la versione iTunes e dal link https://play.google.com/store/apps/developer?id=Promoqui+Dev per quella Android. Una volta completato questo step sul motore di ricerca i consumatori potranno vedere quindi tutti i coupon e i volantini creati tramite PQ Smart e presenti nella zona di loro interesse. L'app inoltre funzionerà in modo proattivo: il cellulare diventa una sorta di rilevatore e segnalatore personale di coupon attivi e riceverà in automatico, in prossimità del negozio aderente, gli alert che informeranno sulle attività promozionali in corso.

 

Unitamente all’attivazione di una rete wi-fi gratuita a cura di Wiman, per accedere alla quale sarà sufficiente essere registrati sul social network Facebook bypassando così le complicate procedure che in genere sono necessarie per attivare un contatto wireless, l’utilizzo di PQ Smart rappresenterà una dimensione del tutto nuova dello shopping, rendendo più facile pianificare la spesa, e contribuirà ad alleggerire la crisi dei consumi che sta colpendo il commercio al dettaglio e che nel centro storico di Bologna, complice anche un piano di pedonalizzazione discutibile, sta lasciando sul campo parecchie vittime.

 

Il progetto pilota, dopo la giornata di sabato 13, rimarrà attivo come minimo per due mesi durante i quali sono previste ulteriori iniziative promozionali nel quadro di una soluzione che, apparentemente semplice, costituisce invece un’importante novità ch coniuga il servizio all’utente con l’accesso alla navigazione Internet con le potenzialità del direct marketing grazie alla sua caratterizzazione social.