Week-end di Pasqua 2013 tra Mantova, Verona e il Lago di Garda: momenti di svago e relax tra percorsi storici, enogastronomici

Mantova, 28.03.2013, di Chiara De Gasperi
Mappa da Verona a Mantova
Verona veduta aerea Mantova

Breve Itinerario partendo da Verona, risalendo per il Lago di Garda, arrivando a Mantova

 

Dall'elegante città di Verona patria della tragedia di "Romeo e Giulietta",  parte il nostro itinerario tra Veneto e Lombardia.

 

Palazzi, dimore storiche, Casa di Giulietta  e il famoso Anfiteatro "Arena" di Verona, che ospita  concerti ed opere liriche. Attorno alla città, le colline dove si producono rinomati dal Valpolicella all'Amarone.  Il cuore orientale della collina veronese ruota attorno allo splendido borgo mediavale di Soave con l'omonimo vino e le antiche strade romane attraversate dalla Via Postumia.

 

Proseguiamo per le splendide località del Lago di Garda tra offerta enogastronomica ed ottimo clima mediterraneo: Peschiera del Garda conserva ricche testimonianze dei romani, offre momenti di pace e relax nell’ambiente naturale che la circonda, come nell’oasi del Laghetto del Frassino o nella vallata del Mincio, lungo la quale si sviluppa l’omonimo "Parco del  Mincio".


 

Da  Peschiera si può decidere di percorre una via alternativa  e raggiungere  Sirmione, per una  sosta. I resti della villa romana nota da secoli con il nome di "Grotte di Catullo" costituiscono l'esempio più grandioso di edificio privato di carattere signorile di tutta l'Italia settentrionale.

 

Scendiamo per Valeggio sul Mincio ed  assaggiamo i famosi tortelli "nodo d'amore". Possiamo poi soffermarci a visitare il "Parco Giardino Sigurtà", un parco giardino immerso nella natura, a pochi chilometri da Peschiera.

 

Attraversiamo Borghetto, frazione di Valeggio, il cui ponte collega il Veneto alla Lombardia.

 

Pochi chilometri e siamo in lombardia, arriviamo alla splendida città di Mantova, ricca di storia ed opere artistico culturali.

 

Nel centro storico di Mantova, notiamo il Duomo e all'interno del Palazzo Ducale, il Castello di S. Giorgio immerso in un'atmosfera medievale.

 

Proseguiamo a  piedi per  ammirare la Basilica di Sant’Andrea, costruita su progetto originario di Leon Battista Alberti.

 

Nella cripta della basilica, sono custoditi i sacri Vasi, contenitori del Preziosissimo Sangue di Cristo, portati fin qui da Longino, un centurione romano. Ogni anno nel pomeriggio del Venerdì Santo si svolge  la cerimonia per l`apertura dei forzieri che custodiscono i preziosi reliquari.

 

Proseguendo nella visita arriviamo al maestoso Palazzo Te, residenza estiva dei Gonzaga, Signori di Mantova. Proseguiamo per visitare Il Museo di Tazio Nuvolari o  le esposizioni  presso "Casa del Mantegna", casa del noto artista padovano, adibito ora a Museo.

 

Per chi vuole degustare i sapori tipici  del mantovano, ecco il "Festival della Cucina Mantovana" .

 

Alcuni link per orientarsi nella visita.

 

Mantova

 

Provincia di Mantova

 

Festival della Cucina Mantovana

 

Il vino di Mantova:Lambrusco

 

Il Riso di Mantova: Vialone Nano

 

Parco del Mincio e Castellaro Lagusello