Warning: include(/home/mondodel/public_html/pages/public/contatti.php): failed to open stream: No such file or directory in /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php on line 378

Warning: include(): Failed opening '/home/mondodel/public_html/pages/public/contatti.php' for inclusion (include_path='.:/usr/lib/php:/usr/local/lib/php:/home/mondodel/PEAR/PEAR:/home/mondodel/PEAR/DB:/home/mondodel/PEAR/Pager') in /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php on line 378

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php:378) in /home/mondodel/public_html/index.php on line 193
Mercoledì del BenEssere: Salute a tavola, superfood per vivere a lungo


Mercoledì del BenEssere: Salute a tavola, superfood per vivere a lungo

Italia, 23.01.2013, di Redazione 4

 

Di Federica Pagliarone -


Vi è ormai un ampio accordo nel mondo scientifico sul fatto che le malattie cronico - degenerative, che oggi costituiscono la principale causa di morte (infarto, cancro, ictus, diabete etc..), siano in rapporto con lo stile alimentare adottato dalle popolazioni industrializzate che risiedono nel mondo occidentale. Un'alimentazione poco equilibrata, infatti, è ritenuta spesso una concausa di molte patologie.


Eccesso calorico, carenza di fibre grezze, presenza di additivi e residui chimici nei cibi, eccesso di proteine e grassi animali, di zucchero, di sale raffinato e di cibi sterilizzati: questi gli errori alimentari più comuni e, al contempo, più pericolosi.


Fortunatamente però è altrettanto vero che, sebbene fino a qualche anno fa la medicina si mostrasse diffidente sulle proprietà curative degli alimenti basando le sue terapie unicamente sui farmaci, oggi riviste di alto livello scientifico pubblicano periodicamente studi sulle virtù terapeutiche dei cibi. Con il cibo, infatti, si può guarire o non ci si ammala: dipende solo dalle nostre scelte quotidiane.



In particolare, ci sono una serie di cibi che numerosi studi scientifici hanno provato avere un effetto positivo sulla nostra salute ma che nonostante ciò non compaiono mai o quasi mai sulla nostra tavola.


Il quotidiano statunitense New York Times ha stilato una classifica, la Top 10 dei cibi che dovrebbero sempre essere sulle nostre tavole e che invece non mangiamo quasi mai:


Cavolo, ricco di sulforafani, composti con forte attività anti-tumorale
Bietola, ricchissima di carotenoidi anti-invecchiamento
Melograno, efficace contro l’ipertensione e antiossidante
Semi di zucca, ricchissimi di magnesio
Sardine, ricche di Omega-3, di calcio, ferro, fosforo, potassio, zinco e manganese
zafferano, dalle proprietà anti-infiammatorie e anti-tumorali
mirtilli, ricchi di antiossidanti
Barbabietole rosse, ricche in folati e pigmenti antiossidanti specie se mangiate crude
Cannella, efficace nel controllo della glicemia e del colesterolo
Prugne secche, imbottite di antiossidanti


Degni di nota per prendersi cura della propria salute anche i seguenti alimenti:


Cereali
Meglio scegliere quelli integrali, ricchissimi di vitamine, antiossidanti e fibre, con i quali sarà possibile proteggersi dal colesterolo e regolare i propri livelli di zucchero nel sangue, prevenendo la comparsa del diabete.


Caffè
Stando a recenti studi, bere da 3 a 5 tazzine di caffè giornaliere aiuterebbe a combattere sia l’Alzheimer sia il morbo di Parkinson. Senza contare che il caffè permette di accrescere il quantitativo di antiossidanti nel sangue.


Cioccolato fondente
Grazie alla presenza dei flavonoidi, la cioccolata fondente permette di ridurre l’infiammazione delle cellule, che va a causarne la morte e l’invecchiamento.


Tè verde
Studi recenti hanno messo in risalto il ruolo svolto dai polifenoli, una famiglia di flavonoidi ancora più potenti delle vitamine C e E nel contrastare i danni dei radicali liberi e nell'accrescere l'attività degli enzimi antiossidanti. Ricco di caroteni, vitamina k, vitamine del gruppo B, il tè previene la formazione di trombi, riduce il colesterolo e i lipidi nel sangue. Può inoltre ridurre la pressione arteriosa; impedisce lo sviluppo di tumori ed è consigliato per l'artrite reumatoide e l'osteoporosi.


Avena
Ottima come rilassante naturale, l’avena contiene l’acido linoleico, vitamine del gruppo B, vitamina e, proteine e fibre vegetali. Facilita la digestione (rallenta l’assorbimento dei carboidrati stabilizzando la glicemia). E' utile per i diabetici, riduce il colesterolo ed essendo priva di glutine è tollerata anche dai soggetti celiaci.


zenzero
Si tratta di una spezia vasodilatatrice di cui non si consuma la radice ma il rizoma. Se consumato all’eccesso, può causare irritazione all’uretra mentre, se usato con moderazione e preventivamente, allevia nausea, mal d’auto e mal di mare. Stimola la bile, allevia i dolori colici e riduce il meteorismo. E’ molto efficace nelle prevenzioni di trombi che causano ictus o infarto (fonte principale “Alimenti super della salute” Red Edizioni).