"Museo della Tonnara e del Mare" a Milazzo (Messina)

Messina, 13.01.2013,

 

Riapre il Museo della Mattanza a Milazzo (Messina) -

 

(di Giusy Chiricosta)

 

Una nuova iniziativa nella Città di Milazzo con la riapertura del Museo della Tonnara.

 

Precedentemente allestita al Tono e ora riproposta presso il centrale ufficio turistico di Milazzo del Servizio Turistico Regionale di Messina in Piazza Caio Duilio, 20, l'esposizione permanente degli strumenti della mattanza è finalizzata a far rivivere storia e tradizioni della Tonnara del Tono.


La mattanza è la fase finale della pesca del tonno che si pratica con le tonnare, un complesso di reti che si cala in mare in specifici mesi dell’anno.

 

E' suddivisa in camere che sono disposte in fila e comunicano tra di loro per mezzo di porte, costituite anch'esse da pezzi di rete.


 

Il tonno ripetendo di anno in anno sempre lo stesso percorso finisce per trovarsi dentro le camere. Quando il rais ( il capo della tonnara) ritiene che il numero di tonni presente sia sufficiente, e se le condizioni meteorologiche sono favorevoli, i tonni vengono "indotti" ad entrare nella camera della morte dove restano intrappolati.

L'iniziativa è dell'Associazione Tono-Solemare di Milazzo. Nello spazio espositivo si trovano diversi reperti tra i quali frammenti della cùlica, la fitta rete che i tonnaroti di Vaccarella issavano per rinnovare il selvaggio rituale della mattanza e antichi oggetti della marineria locale, non necessariamente legati alla pesca del tonno.


I visitatori attraverso uno schermo al plasma possono vedere vecchi filmati girati alla Tonnara del Tono agli inizi degli anni Sessanta, intervallati da un'efficace descrizione del funzionamento dell'intricato sistema di camere entro cui venivano intrappolati i tonni.

 

Orari di vista del Museo: dal lunedì al venerdì 9-13 e 15-18 e il sabato 9-13,