Azalea Promotion: 30 anni di grandi eventi firmati da Loris Tramontin

Italia, 11.12.2012, di eva

 
 
 
di Eva Trinca - Foto di Simone Di Luca (archivio Azalea Promotion) -
 
Azalea Promotion continua a proporre stagione dopo stagione, anno dopo anno, importanti calendari artistici di caratura internazionale e mondiale che costellano il Triveneto di vere preziosità nell’ambito dei grandi concerti, degli spettacoli e della musica d’autore.
 
Mondo del Gusto ha incontrato per voi Loris Tramontin, imprenditore e manager del Friuli Venezia Giulia che, alla terra dove vive e con cui mantiene da sempre un fortissimo legame, ha dato moltissimo e continua a dare in termini di sacrificio, spirito d’iniziativa e risorse investite.
 
Nel 1971 ha fondato la Tramontin Pubblicità, azienda che ha ricoperto un ruolo di primaria importanza in ambito regionale nel settore della pubblicità esterna, coadiuvando la promozione di svariate tipologie di soggetti, da quello puramente commerciale, alla promozione di eventi culturali, politici o di associazioni presenti sul territorio. Nei primi anni ottanta ha iniziato la sua attività come organizzatore e promoter concerti e di appuntamenti live.
 
La passione e la dedizione dimostrate in tutti questi anni è  sicuramente palese, ma è importante evidenziare come Tramontin sia riuscito ad applicare un metodo di lavoro, basato sulla pianificazione e la gestione delle risorse, ad una rete di relazioni e rapporti istituzionali che ha portato alla fondazione della sua intuizione più riuscita: Azalea Promotion S.r.l.
 
L’azienda, costituita nel 1990 subentrando ad Azalea Sound S.a.s. attiva dal 1987, opera nell’ambito dell’organizzazione di concerti e grandi eventi, principalmente nel territorio del Nordest, in un ampio bacino da Trieste a Verona, ma con un’attività intensa e prevalente sul Friuli Venezia Giulia.
 

archivio Azalea Promotion


Grazie alla costanza di Loris Tramontin e ad uno staff compatto e competente, Azalea Promotion è stata in grado di ritagliarsi un ruolo di leadership di settore, valorizzando il proprio territorio e facendolo conoscere  ben oltre i confini nazionali, organizzando in regione i concerti dei più grandi protagonisti del panorama musicale nazionale, internazionale ed in alcuni casi mondiale.
 
L’altissima professionalità dimostrata da Azalea, si è meritata nel 2009 il premio Moret D’Aur conferito a Loris Tramontin come “Uomo dell’Anno” e nel 2001 il “Riconoscimento Attività Artistiche” in occasione della 58a Premiazione del Lavoro e Progresso Economico della Camera di Commercio di Udine.
 
MDG - Azienda storica nel panorama musicale del Nord Est, Azalea opera sia sul Triveneto che sul territorio nazionale da oltre trent'anni. Qual è il segreto del vostro successo? 
 
LT - Azalea Promotion è una realtà che ha saputo credere fortemente nel territorio, il segreto sta sicuramente nella voglia e nella capacità di instaurare saldi rapporti con le istituzioni e con le agenzie nazionali. Questo aspetto, unito a più di vent’anni di intenso lavoro, ha garantito la giusta credibilità ad Azalea, che continua il suo percorso con lo stesso spirito fin dalla sua costituzione.
 
MDG - Come nasce l'organizzazione di un concerto di successo?
 
LT - Azalea si occupa di organizzazioni di concerti e grandi eventi a 360 gradi, a partire dal booking, per passare dalla produzione e promozione, fino ad arrivare alla biglietteria. Per far si che un evento riesca nel migliore dei modi è fondamentale, quindi, che tutti questi aspetti operino in sinergia, con un lavoro costante di coordinamento fra le varie divisioni. Molto importante nella fase di creazione dell’evento, è anche saper interpretare la richiesta che arriva dal territorio, valutando un artista piuttosto che un altro a seconda del momento.
 
Photos By: Simone Di Luca - archivio Azalea Promotion
 
MDG - Baglioni, Zucchero, Nannini, Elisa, Pausini, Antonacci, Tiziano Ferro, De Andrè, Mario Biondi, Vasco Rossi, Mannoia, Ligabue, Negrita, Whitney Houston, Frank Zappa, Sting, Deep Purple, Dire Straits, Santana, Red Hot Chilli Peppers, Metallica, Bon Jovi, Ac/Dc, Foo Fighters, Iron Maiden, Simple Minds, Coldplay, Madonna, Bruce Springsteen, Radiohead, Morricone,  sono solo alcuni dei nomi che hanno calcato i palchi degli eventi organizzati da Azalea Promotion. Molte di queste sono state anche date uniche. Perchè gli artisti scelgono di venire in Friuli Venezia Giulia?
 
LT - Il Friuli Venezia Giulia è diventato negli anni il terzo polo concertistico nazionale; la forza è stata nel rendere la nostra regione ricettiva e attrattiva, anche a livello turistico. Da diversi anni, assieme all’Agenzia TurismoFVG, è infatti attiva la collaborazione MUSIC&LIVE, che promuove le bellezze della nostra regione attraverso i grandi eventi e permette ai turisti che pernottano in regione di accedere gratuitamente ai concerti: un’iniziativa di grande successo. Il Friuli Venezia Giulia non è più quindi un angolo a Nord Est dell’Italia, ma una terra centrale in ottica euroregionale ed europea, che anche gli artisti riconoscono e scelgono.
 
MDG - La ricaduta del successo di un evento sul territorio è ovviamente fondamentale. Ma quali sono le strategie da seguire per far sì che un grande concerto trasformi lo spettatore in futuro turista?
 
LT - Dare continuità al lavoro e investire sulle collaborazioni, come quelle descritte pocanzi. Per questo aspetto l’organizzazione ha una parte fondamentale, bisogna essere capaci di dare tutti i servizi aggiuntivi necessari, quali trasporti, logistica e sicurezza, questo per la comodità degli ospiti. In passato è stata sperimentata con successo anche l’organizzazione di eventi collaterali a corollario del concerto in sé, come presentazioni di libri, conferenze o mostre d’arte. Bisogna fare in modo insomma di rendere la permanenza in Friuli Venezia Giulia un’esperienza ricca e unica, questo farà apprezzare ancora di più l’offerta e farà in modo che le persone siano soddisfatte e che quindi ritornino con piacere.
 
Photos By: Simone Di Luca - archivio Azalea Promotion
 
MDG - Dopo Roma e Milano è proprio il Friuli Venezia Giulia il polo di attrazione per gli spettacoli che segue a ruota? 
 
LT - Questo proprio per la capacità di fare sistema che la nostra regione ha saputo mostrare negli ultimi anni. I grandi nomi della scena musicale mondiale che sono passati dalle “nostre parti” hanno infatti potuto constatare come il nostro contesto non sia da meno ai grandi poli dell’attività concertistica nazionale. Questo risultato è il frutto di anni e anni di duro lavoro, di uno staff di professionisti e della capacità di fare rete, saldando collaborazioni proficue con le istituzioni nell’obiettivo comune di fare qualcosa di importante per la nostra regione.
 
MDG - Sempre più spesso i vostri concerti attraggono spettatori da tutta Europa (in certi casi avete raggiunto anche il 40%): come siete riusciti a trasformare il Friuli Venezia Giulia nel cuore e fulcro dell'attrazione musicale e culturale internazionale mentre un tempo era una regione "difficile" da raggiungere?
 
LT - Riuscire a portare migliaia di fan stranieri a un concerto in Friuli Venezia Giulia non è un risultato scontato. Oltre alle iniziative sul fronte turistico, molto importante è la collaborazione con i media partner internazionali, attivi principalmente in Austria e Slovenia, che contribuiscono a promuovere i nostri eventi sui rispettivi mercati. Altro aspetto di primaria importanza è la capacità che si deve avere nell’adattare l’offerta, interpretando anche qui i gusti e le tendenze dei nostri “vicini europei”, per confezionare alla fine del processo un’offerta artistica che funga da forte richiamo. 
 
MDG - Gli stadi di Trieste e di Udine, Villa Manin e poi una serie inenarrabile di bellissimi teatri e palasport: tutti spazi che possono ospitare eventi straordinari. Quanto è importante la scelta di una location piuttosto che un'altra?
 
LT - La location per un concerto è una parte importantissima per la sua buona riuscita, per questo viene valutata attentamente caso per caso. Un evento che prevede una grande produzione (palchi, luci, service audio, backline) si adatta necessariamente a una grande location, come può essere appunto uno stadio. Altri tipi di spettacoli si adattano ancora meglio a teatri e palazzetti. Cornici molto suggestive, come ad esempio Villa Manin, sono poi dei veri e proprio fiori all’occhiello della nostra regione. Lo stesso Steve Harris, bassista degli Iron Maiden, espresse nel 2010 parole di grande apprezzamento ed entusiasmo, nel potersi esibire in un contesto dal grande patrimonio storico, artistico e culturale come quello di Villa Manin. Non solo la storica location di Codroipo, la nostra regione permette infatti di sfruttare una grande varietà luoghi dal fascino incredibile come Trieste, con la splendida Piazza Unità, Grado e Tarvisio, per citarne alcuni.
 
Photos By: Simone Di Luca - archivio Azalea Promotion
 
MDG - Periodo di crisi, tagli su tutto... Quanto influisce la crisi sul mondo dello spettacolo?
 
LT - La difficile congiuntura economica interessa inevitabilmente anche il settore della musica e degli spettacoli dal vivo. Di questi tempi, le persone sono doverosamente molto più attente a quello che scelgono, limitando magari il numero di concerti da seguire nell’arco di un’estate o un di un anno. Affrontiamo questa tendenza lavorando sulla qualità dell’offerta e ponendo la massima attenzione al lavoro di promozione di ogni singola data, dalla più piccola alla più grande. 
 
MDG - Che cosa avete in programma per il 2013?
 
LT - Sicuramente anche il 2013 sarà un grande anno di eventi dal vivo. Per i mesi invernali la nostra offerta si caratterizza con un ricchissimo calendario di attività indoor nei teatri e palazzetti del Friuli Venezia Giulia e del Veneto. Un intrattenimento capace di soddisfare tutti i gusti, che ci trasporterà fino ai grandi eventi dell’estate, alcuni già annunciati, come i leggendari KISS a Villa Manin, i RAMMSTEIN al loro grande ritorno in Italia, e con i mitici DEEP PURPLE, che ospiteremo all’interno del Festival di Majano con cui da anni collaboriamo. E questa è solo un’anticipazione; nelle prossime settimane chiuderemo sicuramente altre importanti date che comporranno un’offerta capace di coprire adeguatamente tutto il territorio regionale e non solo, qualitativamente in linea con le passate stagioni, e forse anche migliore. 

di eva