Buon Compleanno al Circolo Ricreativo Culturale Il Cervo (Ravenna)! 172 anni appena compiuti!

Costa Romagnola, 12.11.2012, di Fosca Maurizzi

 

E’ Arnaldo Ferri, maestro in pensione e memoria storica del luogo, ad illustrarmi il passato del Circolo.


Sono trascorsi ben 172 anni da quando fu fondato, l’11 novembre 1840, in una casa colonica di via Lametta, nel quartiere San Rocco, a quei tempi piena campagna.

 

Il Circolo nacque, in alternativa all’attiguo "I Múlner", creato nel 1838 e frequentato dai mugnai del molino Lovatelli e da gente benestante. A “Il Cervo” si ritrovarono persone di estrazione popolare come braccianti, facchini, artigiani, operai, facendo assumere al Circolo la caratteristica di società di Mutuo Soccorso, scomparsa gradualmente nel tempo.

 

 

 

Ora, come in passato, l’Osteria è luogo di svago e di ritrovo per giocare a carte, bere, mangiare. Mentre le prime due attività sono concesse solamente ai soci (tutti maschi), alle frequenti cene partecipano anche le donne, ovviamente su invito di un socio. Alcuni membri del Circolo, appassionati di cucina, si prodigano proponendo piatti della tradizione annaffiati da buon vino locale. L’atmosfera è calorosa, semplice e assolutamente rilassante.


 

 

L’edificio è rimasto immutato esternamente; nella facciata si nota ancora un grande arco, ora murato, che fu via di passaggio per i carri con le botti che entravano nel circolo, trainati da buoi, per portarvi il vino da mescere.

 

All’interno, in passato, un'unica ampia sala, "la camaraza" era a disposizione per l'attività sociale. Ora le stanze sono tre, oltre ad un locale ricavato nel cortile per i fumatori.
Alle pareti del bar si trovano le stampe di Mazzini, Garibaldi e Matteotti e l'arco che porta dalla cantina è sormontato da una testa di cervo, simbolo del circolo.

 

 

Al piano superiore, utilizzato solo come ufficio e non utilizzato dai soci per attività di svago, l'architettura e la travatura risalgano alla fine del settecento.

 

Purtroppo negli ultimi decenni l'attività culturale è stata molto ridimensionata, ma un gruppo di nuovi soci intende riproporla proponendo serate a tema almeno due volte al mese.

 

 

Curiosa la probabile derivazione del nome: nella goliardica Romagna il giorno 11 Novembre si festeggiano "i bèc", cioè i cornuti che vengono spesso rappresentati dalle corna ben ramificate di un cervo.