TriestEspresso: diecimila visitatori professionali nella capitale del caffè

Trieste, 28.10.2012, di eva

di Leonardo Felician -


TriestEspresso Expo, la rassegna biennale del mondo del caffè che risponde alla sfida globale dei mercati, si è conclusa sabato scorso con un grande successo: 10mila operatori professionali in visita da 85 Paesi, più 10% rispetto al 2010.

 

Massimiliano Fabian, presidente dell'Associazione Caffè Trieste e produttore di ottimi decaffeinati con la sua azienda Demus che tramite il DemusLab ISO 9001 eroga anche corsi di tostatura certificati ISO 9001, non ha dubbi: «È stato un successo. Trieste è la capitale mondiale del caffè, lo dicono tutti e lo hanno dimostrato con la loro presenza gli attori del settore provenienti da tutto il globo».


Tra i numerosi Paesi stranieri espositori, una menzione per il Guatemala: il piccolo Paese centroamericano è il settimo produttore mondiale di caffè, con un particolare impegno nella sostenibilità della produzione e nella protezione delle foreste. Il Guatemala era presente con l’associazione Guatemalan Coffees che raggruppa i migliori produttori.


 

Un’isola dei Caraibi che produce ottimo caffè è la Jamaica, nota per la sua ricercata qualità Blu Mountain. A Trieste il paese di Bob Marley era rappresentato da un’azienda fondata proprio dal nipote del celebre cantante e musicista raggae: la Marley Coffee che dall’Inghilterra distribuisce il caffè giamaicano in Europa.


Dalla parte opposta del globo proviene invece Merdeka Coffee, un’azienda con sede a Kuala Lumpur in Malaysia. Nell’interessante destinazione asiatica, meta turistica programmata da tour operator nazionali come Loft Studio Viaggi, Merdeka è una boutique coffee company che produce alcune miscele per espresso con chicchi selezionati provenienti dall’isola di Java indonesiana e dal Sarawak malese.


TriestEspresso è anche punto di diffusione della cultura dell'espresso grazie a momenti formativi e competizioni baristi. Le Semifinali del Campionato Italiano Baristi Caffetteria–CIBC svoltesi a Trieste hanno infatti un significativo risvolto di promozione della cultura della qualità e dell'espresso, dal momento che non mirano esclusivamente a individuare il più abile esecutore del miglior espresso e cappuccino, bensì a coinvolgere giovani motivati per renderli più consapevoli sulla professionalità richiesta al barista, nelle cui mani è riposto il lavoro di tutta la filiera del caffè.

 

A Trieste la vittoria è andata al livornese Luca Mosconi, seguito da Walter Chiaccherini di Roma e da Davide Cobelli che voleranno alla finale del Campionato che si svolgerà a gennaio 2013.

di eva