Warning: include(/home/mondodel/public_html/pages/public/contatti.php): failed to open stream: No such file or directory in /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php on line 378

Warning: include(): Failed opening '/home/mondodel/public_html/pages/public/contatti.php' for inclusion (include_path='.:/usr/lib/php:/usr/local/lib/php:/home/mondodel/PEAR/PEAR:/home/mondodel/PEAR/DB:/home/mondodel/PEAR/Pager') in /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php on line 378

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php:378) in /home/mondodel/public_html/index.php on line 193
Mostra estiva dedicata al famosissimo fotografo Henri Cartier-Bresson a Etroubles (Aosta)


Mostra estiva dedicata al famosissimo fotografo Henri Cartier-Bresson a Etroubles (Aosta)

Canton Ticino, 23.06.2012, di Wilma Zanelli

 

 

226 foto di Henri Cartier-Bresson in mostra nella sala espositiva a Etroubles  (Aosta)- 

 

"Mi sento obbligato a descrivere le cose del mondo con uno strumento più rapido del pennello" così  si presentava il grande fotografo Henri Cartier-Bresson, nato da una famiglia borghese, nel 1908, a 30 km. da Parigi.

 

Un personaggio di grande caratura, le cui opere fotografiche avremo il piacere di ammirare nella sala espositiva di Etroubles.

 

226 foto che raccontano la storia di una lunga amicizia tra tre famiglie: Sam, Lilette e Sébastien Szafran, Henri Cartier-Bresson e Martine Franck; Lèonard e Annette Gianadda. 

 

Foto in bianco e nero offerte proprio da Henri Cartier ai suoi amici, una collezione che è un riflesso fedele del suo percorso artistico.


 

Uomo dotato di grande intelligenza e sensibilità che, oltre alle sue immagini, ha spesso lasciato nelle sue dichiarazioni che riportiamo fedelmente: "  È necessario sentirsi coinvolti in quello che si ritaglia attraverso il mirino (....).

 

Fotografare è riconoscere nello stesso istante e in una frazione di secondo un fatto e l'organizzazione rigorosa delle forme percepite visualmente che esprimono e significano quel fatto.

 

È mettere sulla stessa linea di mira la testa, l'occhio e il cuore. È un modo di vivere."

 

Muore a Céreste nelle Alpes-de-Haute-Provence il 3 agosto 2004, all'età di 95 anni.

 

Nella sua carriera ha anche ritratto personalità importanti in tutti i campi: Coco Chanel, Mahatma Gandhi, Martin Luther King, Henri Matisse, Marilyn Monroe, Richard Nixon, Robert Oppenheimer, Ezra Pound, Jean-Paul Sartre ed Igor Stravinsky.

 

Ci piace ricordare un'altra frase di Monsieur Cartier ripetuta ad un suo editore in occasione di una presentazione: " Lasciamo che le foto parlino da sè e non permettiamo alle persone sedute dietro ad una scrivania, di aggiungere parole ad una foto. Le immagini non hanno bisogno di parole e di un testo che le spieghi, sono mute e devono parlare al cuore e agli occhi". 

 

E noi, quindi lasciamo spazio alle sue belle immagini e a questa sua riflessione: "Le foto possono raggiungere l'eternità attraverso il momento". 

 

Il catalogo dell'esposizione sarà pubbicato dalla Fondation Pierre Gianadda  di Martigny e riprodurrà tutte le foto esposte.     

 

Prezzo di vendita CHF 45 (circa 40 euro).