La terra e i sapori “dall’Alta Langa al Roero”, promossi dal GAL Langhe Roero Leader, al Cibus 2012 a Parma

Cuneo, 15.05.2012, di Andrea di Bella


 

Il GAL (Gruppo di Azione Locale) Langhe Roero Leader, assieme a 14 produttori espositori, ha presentato, nella ricchissima cornice internazionale di Cibus, i prodotti identitari del territorio “dall’Alta Langa al Roero”.

 

Una vetrina dei prodotti agroalimentari e artigianali con caratteristiche specifiche e uniche, rappresentativa di un territorio ricco e variegato, nella rassegna fieristica di riferimento del panorama agroalimentare italiano di eccellenza.

 

I ritmi frenetici della vita che si conduce, determinano un’evoluzione del mercato in cui i turisti sono sempre più alla ricerca di esperienze e di emozioni che consentano un “rallentamento”.

 

Si è alla ricerca di contesti di vita “slow”, di contatto stretto con la natura, con la terra e con i suoi elementi, con la genuinità dei prodotti e l’autenticità derivante dal valore delle tradizioni. In sostanza, un ritorno dell’uomo alle sue origini e alla sua vera identità.


 

Le aree rurali che si estendono “dall’Alta Langa al Roero” rispondono appieno a questa esigenza di “ritorno alle origini”, grazie a un territorio spesso incontaminato o poco antropizzato, all’autenticità della gente che ci vive e alla ricchezza e alla varietà dei prodotti agroalimentari e artigianali:

 

formaggi straordinari, salumi e carni di elevata qualità, cereali autoctoni tradizionali, la nocciola, regina dell'Alta Langa, i vini emozionanti, il prezioso tartufo, la patata dell’Alta Valle Belbo, frutta e verdura di primissima scelta, le farine di qualità, fino alla pietra di Langa, presente dappertutto,  da secoli utilizzata dai poveri e dai signori, per costruire stalli o castelli, fontane o altari.per dare quell’impronta che solo su queste terre si concretizza.

 

Prodotti preziosi che sono frutto del forte e storico legame della gente di Langa e Roero con la propria terra, che da sempre ha rappresentato la sua principale forma di sostentamento. Il rispetto per la terra e per i suoi cicli è ripagato dalla terra stessa.

 

Conferenza stampa a Cibus

 

La presenza del GAL Langhe Roero Leader a Cibus 2012 rappresenta un contributo concreto alla diffusione dei veri sapori della nostra enogastronomia e alla promozione dei nostri territori d’eccellenza e del nostro territorio, insieme ai valori intangibili che li caratterizzano”. Così si è espresso il Presidente Pietro Carlo Adami, nel corso della Conferenza Stampa.


“Un naturale sbocco promozionale del lavoro svolto dal GAL per la valorizzazione delle filiere produttive locali, anche attraverso il finanziamento agli investimenti nelle aziende produttrici”.


“Ritengo”, ha proseguito Adami, “che la sinergia tra i due progetti europei Leader (costruzione e/o completamento delle filiere produttive locali) e Alcotra (valorizzazione dei prodotti tipici e la nascita dei “Bistrot di Paese”) rappresenti un esempio di efficace utilizzo delle risorse pubbliche che i vari organismi, dall’Unione Europea alla Regione Piemonte, mettono a disposizione per lo sviluppo dei territori rurali: sostegno sia alla produzione sia alla promozione.


In più, il valore aggiunto, qui, è dato dalla partecipazione congiunta del GAL e delle aziende produttrici: ciò non potrà che amplificare i risultati sia in termini di “riconoscibilità” del “marchio Langhe e Roero” sia di maggiori opportunità di mercato per le singole imprese”.

 

Un’attività, quella del GAL, preziosa per il territorio, per il suo sviluppo, per gli abitanti, per le aziende, piccole o grandi, al fine di stabilire solidi “legami” e proficue “reti di collaborazione”.