Warning: include(/home/mondodel/public_html/pages/public/contatti.php): failed to open stream: No such file or directory in /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php on line 378

Warning: include(): Failed opening '/home/mondodel/public_html/pages/public/contatti.php' for inclusion (include_path='.:/usr/lib/php:/usr/local/lib/php:/home/mondodel/PEAR/PEAR:/home/mondodel/PEAR/DB:/home/mondodel/PEAR/Pager') in /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php on line 378

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php:378) in /home/mondodel/public_html/index.php on line 193
Il Carnevale di Venezia 2012 ha preso il via con un brindisi collettivo alla fontana del vino


Il Carnevale di Venezia 2012 ha preso il via con un brindisi collettivo alla fontana del vino

Venezia, 07.02.2012, di Redazione 31

 

Di Elvia Grazi -

Fino al 21 febbraio 2012 a Venezia -

 

Dici Carnevale e subito, nell’immaginario comune, spuntano le immagini di Rio eppure è proprio il nostrano Carnevale di Venezia, che recentemente ha vinto i ‘Gala Award’ come miglior evento al mondo, sbaragliando altri 300 eventi suddivisi in 34 categorie provenienti da tutto il globo. Non a caso è il sesto evento più importante e famoso al mondo.

L’Edizione 2012 è ideata da Davide Rampello (già direttore artistico di Canale 5 e presidente della Triennale di Milano) e ha come tema il teatro.


La kermesse si è aperta ufficialmente il 4 febbraio, con l’arrivo a mezzogiorno in Punta della Dogana del Toro, una macchina scenica in legno che stazionerà per tutta la durata della carnevale, mentre alle 18, in Piazza San Marco, c’è stato un gran brindisi in costume alla Fontana del Vino.


Disegnata dal capo scenografo della Scala di Milano, Angelo Lodi, la Fontana è tornata a far scorrere il vino, riproponendo l’ottocentesca “ombra del Campanil”. Una antica tradizione che voleva i mescitori di vino in Piazza San Marco spostare il proprio banchetto all’ombra del Campanile di San Marco, per tener fresca la preziosa bevanda, da cui la venezianissima “ombra de vin” per indicare la quantità di un bicchiere.

A rallegrare l’evento, un corteo colorato e suggestivo con gruppi in costume settecenteschi ed ottocenteschi, accolti presso la fontana dal Coro Tradizionale “DoReMi” che ha dato il via alle danze ed ai brindisi accompagnato da un repertorio musicale che ha spaziato dal celebre “Libiamo” ai brani della tradizione veneziana come l’Inno di San Marco, “Venezia, la luna e Tu” e “El Gondolier”, e da uno spettacolo di quadriglia con Maurice Agosti a fare da maestro di cerimonia.



 

La Fontana del Vino”, ha spiegato Piero Rosa Salva, presidente della Venezia Marketing & Eventi, “ è una nostra iniziativa realizzata in partnership con l’Enoteca Regionale Veneta di Conegliano Veneto, ha rappresentato una imperdibile occasione per il pubblico di degustare, con un sottofondo musicale, nella Piazza più bella del mondo, una selezione dei migliori vini del patrimonio enologico veneto: Raboso, Garganega, Carmenere, Merlot, Corvina, Prosecco”.

Il carnevale si chiuderà ufficialmente il 21 febbraio a mezzanotte, con un grande Corteo acqueo che si snoderà sul Canal Grande.


Nel frattempo, in quindici giorni, se ne vedranno di tutti i colori: fontane da cui sgorgherà vino, spettacoli di circo-teatro con artisti internazionali, parate e i numeri di intrattenitori comici, balli e concerti di musica dal vivo, organizzati secondo un fitto programma.


E ancora il carnevale dei bambini con un grande patinoire per divertirsi con i pattini da ghiaccio.