A Cividale nella Vineria Crosato il primo Tramezzino Festival 2012

Udine, 11.01.2012,

 

Venerdì 20 gennaio 2012 a Cividale del Friuli (Udine) –

 

A Cividale, in Via Fornalis 50 presso la vineria Crosato, a partire dalle 18.30, il 1° Tramezzino Festival e un aperitivo sfizioso con il nuovo “Prosecco 21”.  Rappresenta il presente e forse il futuro di tante colazioni per chi lavora intensamente e ora c’è pure un festa dedicata al tramezzino, anzi il “Tramezzino Festival”.

 

Del resto il tramezzino vanta una lunga storia.  Il panino solitamente triangolare costituito da due fette di pancarré con vario contenuto nasce nel 1925 a Torino nel Caffè Mulassano di Piazza Castello che inventò la versione italiana del suo parente inglese sandwich. In pieno clima autarchico la parola ‘tramezzino’ fu inventata da Gabriele D’Annunzio per sostituire il suo nome troppo ‘britisch’. 


 

A  promuovere il ‘Tramezzino Festival’ è la Vineria Crosato di Cividale (via Fornalis 50), non nuova a proporre originali eventi. L’idea nasce dall’incontro tra due veneti trapiantati da tempo in Friuli, l’enologo Giovanni Crosato residente a Cividale e Angelo Carraro residente a Gorizia, esperto nella preparazione di tramezzini e molto richiesto da vari esercizi pubblici del Nordest. 

 

Così il 20 gennaio prossimo, a partire dalle 18.30, gli amanti dell’aperitivo sfizioso o della colazione frugale potranno recarsi presso la Vineria cividalese e degustare 6 tipi di tramezzino: tonno e uova, prosciutto cotto e funghi, rucola e sfilacci di cavallo, soppressa e formaggio latteria, prosciutto crudo e olive, prosciutto cotto e uova.

 

Ogni tipologia di tramezzino richiede una specifica preparazione degli ingredienti che necessita di una sapiente capacità e di una spiccata sensibilità nel dosaggio degli stessi e dei relativi sapori. Naturalmente non mancheranno i vini ad accompagnare tali prelibatezze.

 

Oltre ai prodotti dell’azienda Crosato, specializzata nella maturazione dei vini in anfore d’argilla, la Vineria proporrà in abbinamento nella circostanza una delicata bollicina, il nuovo “Prosecco 21” della cantina trevigiana “La Salute” che già nel nome si annuncia simpaticamente accattivante. Ingresso e degustazione 15 euro.