Warning: include(/home/mondodel/public_html/pages/public/contatti.php): failed to open stream: No such file or directory in /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php on line 378

Warning: include(): Failed opening '/home/mondodel/public_html/pages/public/contatti.php' for inclusion (include_path='.:/usr/lib/php:/usr/local/lib/php:/home/mondodel/PEAR/PEAR:/home/mondodel/PEAR/DB:/home/mondodel/PEAR/Pager') in /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php on line 378

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php:378) in /home/mondodel/public_html/index.php on line 193
Sabato con la Nutrizionista: Consigli utili per l'utilizzo della Dieta Zona


Sabato con la Nutrizionista: Consigli utili per l'utilizzo della Dieta Zona

Italia, 11.06.2011, di Redazione 22



A cura di Lidia Mosca, Biologa Nutrizionista -


La Zona tende a privilegiare i piatti unici, in cui compare il giusto apporto di carboidrati, proteine e grassi. La suddivisione tra primi, secondi e contorni è quindi puramente indicativa.

Tutti i menu e le ricette pubblicate sono in Zona, alcune ricette però contrassegnate da un asterisco, contengono dei carboidrati sfavorevoli. Vanno perciò consumate con moderazione (1 volta ogni 7-10gg).

Tutte le grammature sono da considerarsi a crudo dell’alimento, nella sua parte edibile (cioè già pulita). Nei casi in cui il riferimento è al peso cotto è specificato.

Nelle ricette in cui come fonte proteica vengono utilizzati i formaggi non andrebbero aggiunti ulteriori grassi. Quando questi vengono inseriti ciò viene fatto solo per rendere la ricetta più gustosa, ricordando che non ci manderà fuori Zona dal punto di vista ormonale ma non saremo nel rapporto 40-30-30.

Le grammature di carboidrati sfavorevoli, proteine e grassi vanno rigorosamente rispettate. Nel caso dei carboidrati favorevoli e in particolare delle verdure si può essere più elastici, tollerando errori di 10-20 grammi.

Alcune ricette richiedono un’integrazione di miniblocchi di carboidrati, proteine o grassi per giungere al corretto apporto 40-30-30: questo è comunque sempre segnalato.

La Zona vuole cotture semplici, non protratte nel tempo e a temperature poco elevate. Se la cottura necessita di liquidi, utilizzare acqua, succo di limone o aceto.

Le verdure andrebbero cotte a vapore, il meno possibile e riducendo al massimo il contatto con l’acqua. Andrebbero anche gustate appena cotte ma se non è possibile, per evitare che scuociano raffreddatele subito con acqua corrente, o altrimenti interrompete la cottura un attimo prima del termine.

Chiaramente i fritti sono da usare raramente e le cotture che necessitano di una tostatura o una rosolatura devono essere fatte con la presenza di pochissimi grassi e solo con olio extravergine d’oliva per il fatto che ad alte temperature non si altera la sua composizione chimica molecolare.

È sempre consigliabile, quindi, l’utilizzo di padelle antiaderenti.
Per il pesce o la carne preferite la cottura in forno, al cartoccio o al sale grosso.

** Chi volesse rivolgere domande o chiedere consigli alla Biologa Nutrizionista utilizzi il format Contatto rapido, scrivendo nella finestra apposita la richiesta. La Dottoressa Lidia Mosca sarà lieta di rispondere**