Scalilla: agriturismo e olio nel salento a Melendugno (Lecce)

Lecce, 02.06.2011, di Redazione 12

 

Di Leonardo Felician -

Il Salento è una terra di agricoltura e di vacanza, non sono rari gli agriturismi che offrono sistemazioni accoglienti e prodotti a chilometri zero coltivati sulla propria terra. A sud est di Lecce, Scalilla propone appartamenti, un ristorante sul mare e tanto olio, prodotto da oltre 10.000 alberi d'olivo secolari, tutti diversi  per le loro forme, che punteggiano la campagna.

 

Tradizione ed innovazione salentina si coniugano intorno a un antico frantoio oleario a conduzione familiare.

 

Agriturismo ScalillaScalilla è un agriturismo a Melendugno, su un terreno di 80 ettari con 20 appartamenti adatti a famiglie con bambini.


 

Parcheggiate le auto, ci si muove a piedi o in bicicletta e si approfitta del contato con la natura e dello spazio relax e giochi, con campo da tennis, piscina, golf a nove buche.

 

Dopo due anni di restauri è stato aperto il ristorante, ubicato  in una antica costruzione con volte a stella che risale agli inizi  dell’ 800,  immerso nel  parco  degli olivi millenari: è un luogo ideale per ricevimenti, cerimonie, meeting, convivi e feste.

 

La cucina riprende  nei suoi piatti le antiche tradizioni salentine, innovandole con creatività e fantasia che trasformano i prodotti biologici dell’azienda agricola  in piatti gustosi e raffinati, accompagnati dall’olio extravergine prodotto  nel frantoio aziendale.

 

Azienda Agricola Scalilla“Demetra" è il fiore all'occhiello di questa produzione: un olio ottenuto da una monocultivar denominata Fs17, che racchiude in sè le migliori caratteristiche organolettiche delle altre cultivar italiane tipiche del luogo da cui deriva: Frantoio - Moraiolo - Leccino.

 

Le olive si raccolgono in ottobre per  ottenere un olio dall’acidità molto bassa (0,1% - 0,2%), dal colore verde clorofilla con intensi profumi di erbe accompagnati da note di carciofo e sentori di erbe aromatiche.

 

Il sapore è debolmente piccante e amaro persistente. Si può assaggiare a crudo, ad esempio sulla bruschetta e sulle verdure crude, o in piatti come i carpacci di pesce dove è richiesto un olio non aggressivo ma di ottima struttura.

 

Scalilla organizza anche visite guidate tra gli olivi e al frantoio, seguite da pranzo con degustazione.  I vini serviti sono naturalmente di provenienza solo salentina, mentre  la birra viene addirittura prodotta in azienda.