Ritorna Fattorie Aperte 2011, da visitare 185 aziende agricole da Piacenza a Rimini

Rimini, 05.05.2011, di Gianni Angelini

 

 

Domenica 8, 15, 22 maggio 2011, nelle fattorie dell'Emilia-Romagna -

 

Ritorna la 13° edizione delle "Fattorie Aperte", 185 aziende agricole da Piacenza a Rimini.

 

Per tre domeniche consecutive di maggio, apriranno i cancelli al pubblico per raccontare i saperi e i sapori che caratterizzano un patrimonio agroalimentare di riconosciuta salubrità, tradizione e cultura. 

 

Le "Fattorie Aperte" riminesi saranno ben 14, e proporranno visite guidate tra frutteti, escursioni nel bosco e tanto altro.

 

Inoltre sono previste anche degustazioni di prodotti tipici e aziendali, dimostrazioni pratiche (ad esempio, fare i formaggi, giochi e mestieri di una volta, intreccio vimini) che permetteranno a chi vive in città di scoprire l'identità rurale e l'autenticità delle tradizioni gastronomiche, con l'obiettivo di promuovere un'agricoltura di qualità e un rapporto più stretto tra cittadini e mondo rurale.


 

 Le aziende riminesi sono state accuratamente selezionate, nell'ambito della realtà agricola provinciale, per l'adozione di sistemi di produzione rispettosi dell'ambiente, quali produzioni biologiche o integrate e strumenti di certificazione della qualità.

Un'occasione, dunque, per scoprire (o riscoprire) il proprio territorio, le produzioni tipiche che lo caratterizzano, i prodotti a marchio Dop e Doc che ci appartengono, un viaggio attraverso le aziende in rappresentanza di una realtà agricola provinciale che, oltre alla Dop Colline di Romagna per l'olio extra vergine di oliva, ha ottenuto sei Doc per i vini, ultima delle quali (in ordine di tempo) la recente "Colli di Rimini Sangiovese Doc".
 

"L'auspicio - ha commentato l'Assessore all'Agricoltura della Provincia di Rimini, Jamil Sadegholvaad - è che l'iniziativa possa costituire per tutti un'occasione di nuove esperienze, una giornata a contatto con la natura e col mondo rurale, per consolidare il legame col territorio e con le sue aziende agricole".