Ricetta: zeppole Calabresi con lo Stocco (zzippuli cu u stoccu)

Reggio Calabria, 06.02.2011, di Maria Marino

 

Ingredienti:

 

500 g di farina di grano o di jermano (segale)
500 g di patate
500 g di “Stocco di Mammola” spugnato
lievito naturale casereccio in mancanza di birra 25 g
olio per friggere
un bicchiere di latte
sale

acqua
 

Tempo preparazione: 5 ore

Difficoltà: media

 

Preparazione

Bollire le patate, poi sbucciarle. Dopo si macinano e si mescolano con la farina e con un po’ di acqua tiepida e sale. Versare il lievito già sciolto in un bicchiere di latte, per ottenere un impasto morbido. In un recipiente fare lievitare l’impasto per circa quatto ore. Dopo la lievitazione impastare di nuovo con un po’ di acqua tiepida. Mettere sul fuoco una padella con abbondante olio. Con le mani bagnate prendere dall’impasto una dose e mettere all’interno pezzetti di stocco. Attorcigliate un po’ per dare la forma allungata e versate nell’olio bollente. Girate da entrambe le parti con una forchetta. Le “zeppole” sono pronte appena saranno dorate. Toglierle e metterle su carta assorbente e in un vassoio. E’ consigliabile mangiarle non molto calde e accompagnate da un buon vino rosso.


 

Caratteristica

Lo stocco è una specialità culinaria nella provincia reggina in alcune zone della Piana di Gioia Tauro (in particolare a Cittanova e Mammola). In questa portata si armonizza con semplici ingredienti in un originale abbinamento, che lo consegna ai menu locali, ad altissima richiesta, non soltanto durante il periodo natalizio.