Cioccoshow 2010: il cioccolato di qualità conquista il cuore di Bologna

Bologna, 22.11.2010, di Gabriele Orsi

 

Dal 24 al 28 novembre 2010 nel centro storico di Bologna -

 

Golosi e cultori del cioccolato prego accorrere numerosi e mettersi in fila, perché l’appuntamento è di quelli da non mancare nemmeno per i motivi più seri: dal 24 al 28 novembre infatti, nelle principali zone del centro storico di Bologna, prenderà vita la sesta edizione di Cioccoshow, la rassegna dedicata al cioccolato artigianale e di qualità promossa da Cna Bologna e CiocchinBo, l’associazione dei maestri cioccolatieri, per l’organizzazione di Bologna Fiere Servizi e in collaborazione con Camera di Commercio e Coldiretti.

 

Cinque giorni di iniziative, degustazioni, eventi golosi, dimostrazioni pratiche e molto altro, aventi tutti come denominatore comune il cioccolato artigianale: sull’onda inarrestabile del successo delle passate edizioni anche quest’anno oltre un centinaio di produttori scelti tra il gotha dei maestri cioccolatieri d’Italia ma non solo invaderanno alcuni dei luoghi più suggestivi di Bologna, da piazza Maggiore e piazza del Nettuno a Palazzo Re Enzo, da via dell’Archiginnasio a piazza Galvani, attraverso via Orefici per arrivare sino a piazza Santo Stefano, dove tutto ebbe timidamente inizio sei anni or sono, e a Corte Isolani.


 

Bastano solo i nomi di alcuni tra i partecipanti a fare venire l’acquolina in bocca: L’Artigiano di Forlì, Andrea Steiner, Becagli, Torta Pistocchi, Moro, Giuseppe Marino, Turingianduia, i modicani di Ciokrarrua e ancora Mandaradoni, la Cioccolateria Veneziana, i pralinai belgi di Sweet Belgium, la Pasticceria Modigliantica, Melillo, Antica Barbagia e la Cioccolateria Monaco. A rappresentare Bologna e provincia non mancheranno Arlotti & Sartoni, La Fantasia del Dolce, la Sorbetteria Castiglione, Omar, Roccati, la Pasticceria Garani e la Cremeria Santo Stefano, tutti nomi di alto profilo che offriranno le proprie gustose specialità.

 

Fitto anche il calendario degli eventi: per tutta la durata della rassegna in Corte Isolani stazionerà la mostra fotografica “Ma Caravaggio amava la cioccolata?” dell’artista Giancarlo Bononi e a cura di Pasticceria Internazionale che, a 400 anni dalla morte del grande pittore, mira a stabilire un collegamento fra i suoi dipinti e il “cibo degli dei”, che all’epoca era una rarità riservata a pochissimi eletti.

 

Sempre sull’arco dei cinque giorni chi lo vorrà potrà godersi un tour della città sul City Red Bus con annessa degustazione di cioccolato e la possibilità, in aggiunta, di visitare le splendide sale affrescate di Palazzo Isolani dove, la sera di sabato 27 novembre, alle 21, il tour si concluderà con una speciale degustazione di cioccolata e Champagne (prenotazioni 328-3310118, costo da 15 a 20 euro).

 

La sera di mercoledì 24, presso l’enoteca Casa Godot, sarà invece disponibile uno speciale menù “cioccolatoso” con adeguati abbinamenti enologici: dalla cucina dello chef Massimiliano Monaco usciranno carpaccio di cervo marinato con aceto di riso e cacao al 90% abbinato a Malvasia di Skerk, tagliatelle al cacao 70% con verza e guanciale innaffiate da Nebbiolo 2007 di Oddero, cinghialetto in dolce forte con polentina accompagnato a Valtellina Superiore 2006 di Sfursat, e sfera di cioccolato al gianduia su brodetto di frutta sostenuto da Ben Ryé di Donnafugata (prenotazione obbligatoria 051-226315, costo 35 euro senza vini, 50 euro con abbinamenti consigliati).

 

Passando a venerdì 26 settembre, nell’elegante cornice del Grand Hotel Majestic (già Baglioni), Donatella Luccarini, direttrice di Charme, riproporrà alle 17.30 la riuscitissima disfida della Sacher Torte tra un esemplare “nostrano” e uno fatto appositamente arrivare da Vienna (l’anno scorso a trionfare fu quella del bolognese Gamberini), mentre alle 18 in piazza Galvani verrà presentato il volume “Profumi dal forno” a cura dell’artigiano cioccolatiere Omar Busi.

 

Sabato 27 novembre alle 15 nella Sala del Capitano di Palazzo Re Enzo la sezione didattica di Ca’ la Ghironda presenterà l’atelier per bambini “Farfalle al cioccolato”, mentre a partire dalle 18.30 tutto il centro storico si animerà per la seconda edizione di CioccoNight, l’afterhours del cioccolato, una notte bianca realizzata in collaborazione con i commercianti e gli artisti del Ferrara Buskers Festival e che si protrarrà sino a tardissima ora.

 

Sempre sabato sera, alle 21.30, il “crescentone” di piazza Maggiore ospiterà il Gran Ballo dell’Unità d’Italia, evento organizzato dall’Associazione Culturale 8cento in occasione del 150esimo anniversario dell’unificazione, mentre a partire dalle 17 sulla meravigliosa Torre Prendiparte sarà possibile partecipare a golose degustazioni con vista su Bologna (prenotazione obbligatoria 335-5616858, costo 20 euro) e alle 18 al Grand Hotel Majestic Donatella Luccarini presenterà il suo Luxury Chocolate Tour.

 

Per gli appassionati delle degustazioni il 25, 26 e 27 novembre al Ristorante La Capriata in Corte Isolani lo chef Francesco Elmi proporrà i suoi abbinamenti d’autore (prenotazioni 051-282815, costo 30 euro a cena vini dell'azienda Montevecchio Isolani inclusi), mentre chi vorrà imparare a realizzare cioccolatini e praline in casa propria potrà contare sui laboratori artigianali e sulla scuola di cioccolato presenti in piazza Re Enzo e nella Sala del Capitano di Palazzo Re Enzo, con due corsi di base e uno avanzato tenuti da maestri cioccolatieri del calibro di Marina Marchiori, Francesco Elmi, Domenico Costanza e Christian Schaberreiter.

 

Torna anche quest’anno il concorso “Vinci il tuo peso in cioccolato”, mentre da quest’anno Cioccoshow fungerà anche da evento inaugurale di “Cioccolato che passione”, il nuovissimo food contest promosso da Blog di Cucina e dai fratelli Fabio e Manuele Gardini dell’Artigiano di Forlì che fino al prossimo 24 dicembre vedrà impegnati i migliori chef nella realizzazione di un pasto interamente a base di cioccolato.