Festa della patata di montagna 2010 a Castelcivita (Salerno)

Salerno, 31.10.2010, di Maria Rosaria Trama

 

Il 31 ottobre 2010 a Castelcivita (Salerno) -

 

Il 31 ottobre si celebra a Castelcivita la festa della patata di montagna che si prefigge lo scopo di portare a conoscenza del grande pubblico le peculiari qualità del prodotto, aprire nuove aree di mercato per creare così una più forte economia agricola della zona e riportare i giovani alla coltivazione della terra.

 

La festa si svolgerà tra i caratteristici portali del paese, sotto i quali si potranno degustare piatti tipici preparati dalle sapienti mani delle “femmine e zorie” castelcivitesi. Un’atmosfera particolare si vivrà alla Torre Angioina, nel rione Castello, dove arderà un grandissimo falò, sotto la cenere del quale saranno cotte le patate che poi, “sfricinate”, saranno gustate con peperoni secchi arrostiti e olio extravergine di oliva, tutto rigorosamente locale e naturale. Ma il vero piatto forte è un interessantissimo convegno tecnico-scientifico che sarà tenuto il 31 mattina da esperti di chiara fama.

 


 

Durante la festa, al vecchio frantoio, sarà possibile acquistare le patate ed altri prodotti tipici tra cui, natura permettendo, anche i funghi porcini. Chi volesse trascorrere una intera giornata nell’indimenticabile “Creato infinito” di Castelcivita, oltre ad assistere al già citato convegno, potrà visitare in tutta tranquillità le famose grotte di origine carsica, impareggiabili per ricchezza di concrezioni.


I piatti tipici sono:

  • Pasta e patane (Pesola)
  • Patane sfricinate accu puparuoli abbruscat e sciusciell
  • Patane fritte e purpette ri patane
  • Patene arrustut sotta la cenere
  • Zeppule ri patane e dolci tipici