Barbarossa 2010: il medioevo a Medicina (Bologna)

Bologna, 16.09.2010, di Riccardo

 

Il 18 e 19 settembre 2010 a Medicina (Bologna) -

 

La manifestazione consiste in una rievocazione storica che coinvolge tutta la città di Medicina per una full immersion nel medioevo. L'evento ha l'intento di ricordare gli eventi accaduti nel 1154 ed il passaggio di Federico I di Svevia detto "Barbarossa".

 

Il Barbarossa coinvolge piu di 2.000 volontari e figuranti impegnati a creare la giusta ambientazione per ottenere come risultato una festa che attrae migliaia di visitatori ogni anno proponendo spettacoli, mostre, esibizioni e la possibilità di gustare le specialità culinarie del territorio.

 

Nelle giornate di giovedì 16 e venerdi 17 la manifestazione sarà preceduta dalla Festa del Gemellaggio.

 

Cosa c'entra Medicina con il Barbarossa? Pare che il nome al paese sia stato dato dallo stesso imperatore Federico Barbarossa quando, dopo essersi ammalato nei pressi delle paludi a est di Bologna, venne curato dagli abitanti del luogo con una pozione, passata alla storia come «brodo di serpe».


 

L’imperatore dopo essere guarito, riconoscente alle persone del posto decise di chiamare il luogo Medicina, dandogli dignità di Comune e tracciandone i confini. Il territorio fu assegnato dai cavalieri della guardia imperiale, che cavalcarono fino al limitar delle acque e lanciarono un dardo. Dove esso si conficcò passò il confine.

 

Così ogni anno a settembre si vuole ricordare questa leggenda e la città viene invasa da armigeri, principi, giullari, cavalieri, streghe e falconieri.

 

Sono molti gli eventi in programma per la manifestazione tra cui il sabato la cena gentilizia, con menu medioevale, nella piazza della «Contrada di mezzo», con musici, giocolieri, tamburi, streghe e cantastorie che allieteranno gli ospiti, rigorosamente in costume storico.

 

Alle 22.30 il concerto dei Diabula Rasa, con tamburi, timpani, gong, cornamuse e bombarde in ritmi frenetici e travolgenti.

 

A partire dalla giornata di sabato l'imperatore, assieme ai suoi cavalieri, viaggerà per le campagne a ridisegnare ancora una volta i confini del territorio medicinese, soffermandosi a festeggiare e riposare in ogni frazione, dove verrà accolto con balli e libagioni.

 

Domenica pomeriggio si terrà la disfida per aggiudicarsi il Palio della Serpe, con le cinque torri (uva, Oca, Porco, Maniscalco e Cavalli) che si sfideranno in giochi di destrezza. La sera il corteo imperiale chiuderà i festeggiamenti.

 

La Pro Loco di Medicina, organizzatrice dell'evento, bandisce un concorso per le più belle fotografie della festa del Barbarossa, un concorso floreale, e rilancia con la lotteria del Barbarossa, che si svolgerà lunedì 20 settembre, ore 22.30, in piazza Garibaldi.

 

La manifestazione rappresenta un momento interesasante anche per chi vuole gustare i sapori tipici del territorio. Con oltre 20 punti di ristoro, si potranno trovare ricette a base di Cipolla di Medicina, polenta, carne ai ferri, pesce e vino.

 

L’ingresso alla festa costa 5 euro; il biglietto acquistato al sabato è valido anche per la domenica e per la lotteria del lunedì.