Warning: include(/home/mondodel/public_html/pages/public/contatti.php): failed to open stream: No such file or directory in /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php on line 378

Warning: include(): Failed opening '/home/mondodel/public_html/pages/public/contatti.php' for inclusion (include_path='.:/usr/lib/php:/usr/local/lib/php:/home/mondodel/PEAR/PEAR:/home/mondodel/PEAR/DB:/home/mondodel/PEAR/Pager') in /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php on line 378

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/mondodel/public_html/pages/public/gui/post.php:378) in /home/mondodel/public_html/index.php on line 193
Ecco i numeri del turismo imolese presentati dalla Stai


Ecco i numeri del turismo imolese presentati dalla Stai

Bologna, 14.08.2010, di Riccardo

 

«Analisi del settore turismo dell’area imolese» è il tema di una ricerca presentata pochi giorni fa ai sindaci dei dieci Comuni che aderiscono al Circondario imolese -

 

La ricerca è stata coordinata da Gian Luca Brasini, esperto di marketing turistico e direttore della Società turismo area imolese (Stai). «Questa ricerca traccia le dimensioni del turismo nel circondario e fornisce chiare indicazioni su quali siano i veri fattori di attrazione di presenze sul nostro territorio, cioè cosa effettivamente porta a soggiornare nella nostra area».

 

Questa nuova ricerca si sviluppa su due livelli. Il primo è quello dei cosiddetti «fattori di attrazione», il secondo è quello dei fatturati, che vengono stimati e attribuiti percentualmente ai fattori di attrazione.

 


«Abbiamo inviato questionari a 13 strutture ricettive del circondario, le quali ci hanno indicato le percentuali di fatturato e di presenze derivanti dalle diverse tipologie di clientela negli anni 2006 e 2009. Il campione è molto rappresentativo: sono state di fatto analizzate 193.348 presenze su un totale nel 2009 di 227.214. Quindi parliamo dell’85,1% delle presenze di tutto il circondario imolese».

 

Sono numerose le informazioni che si ottengono da questa nuova analisi della Stai. Ad esempio, parlando di autodromo: «Sette milioni di euro di ricaduta economica stimati nel 2009, contro i 22 milioni del 2006, ultimo anno di Formula Uno.

 

Dando uno sguardo nei due comuni principali risulta che a Imola la fetta più grossa la offre l’indotto delle aziende al 27,7%. L’autodromo determina il 12,2% delle presenze e le fiere bolognesi l’8%. A Imola l’indotto di Montecatone è percentualmente più rilevante rispetto al totale circondariale (14,5%).

 

A Castel San Pietro il maggior numero di presenze arriva grazie alle aziende, con il loro 29,1% e alle fiere di Bologna con il 21,1%. Eventi sportivi e golf determinano il 6,3% delle presenze, le Terme il 10,6%, le convention l’11,1% e l’autodromo di Imola il 4,4%.