Oleificio Intini: la qualità è di casa ad Alberobello

Bari, 17.04.2010, di Angelo Manghisi

 


Di Leonardo Felician -

 

Pietro Intini, giovane produttore d’olio ad Alberobello (BA), titolare di un frantoio che lavora anche conto terzi, assaggiatore professionale e capo panel d’assaggio non ha dubbi: la qualità e il servizio al cliente sono le armi vincenti per competere nel difficile mercato dell’olio extravergine di oliva in Italia.

 

Con queste linee guida ha potenziato il frantoio di famiglia, fondato nel lontano 1928…
Il punto di forza dell’oleificio Intini è l’attrezzatura con macchine adeguate alle tecnologie di produzione più moderne, per spremitura a freddo con sistema continuo integrale a due fasi, che non necessita dunque di aggiunta di acqua.

 


L’olio viene ottenuto da un blend di cultivar della Valle d'Itria, la celebre vallata dei trulli proprio al confine delle province di Bari, Brindisi e Taranto.

 

Di colore giallo con riflessi verdi, l’olio prodotto esprime un fruttato di oliva matura e al palato evidenzia una pasta voluminosa, morbida con sensazioni appena accennate di amaro e piccante.

 

La produzione, dell’ordine dei 500 quintali di olio all’anno, comunque è articolata sia su monocultivar, sia su blend che all’interno della DOP Terre Tarantine si basa sulle qualità leccino, ogliarola salentina, coratina e frantoio.

 

 

Ne risultano così olii fruttati leggeri, medi e intensi in grado di soddisfare aspettative diverse.

 

Paradossalmente il sapore intenso e deciso, che è una qualità precipua dell’olio più pregiato, a volte non incontra il gusto di consumatori abituati ad olii dai sapori molto meno marcati.

 

La distribuzione del prodotto avviene sia all’ingrosso sia al dettaglio.

 

Per quest’ultima categoria di consumatori l’oleificio Intini si è attrezzato con un proprio furgone per consegne programmate in tutta Italia.

 

Oltre al frantoio appena fuori dal paese, un punto vendita importante per l’olio Intini si trova proprio nella zona monumentale dei trulli di Alberobello, patrimonio dell’umanità con un passaggio incessante di turisti di tutto il mondo.

 

Una particolarità da ultimo sono i migliori ortaggi della tradizione pugliese proposti in olio extra vergine di oliva Intini: pomodori secchi, melanzane, carciofini, lampascioni e peperoncini piccanti ripieni al tonno sono arricchiti con aglio, capperi, sale e confezionati a mano in produzione limitata in vasetti da 310 grammi.