Ricetta dell'antica tradizione: il benedetto pugliese per il pranzo di Pasqua

Bari, 04.04.2010, di Mauro Giammarini

 

Eccoci giunti alla festa più simbolica dell'anno: la Pasqua!
In questo giorno di "rinascita" ogni cibo ha il suo significato....

... scopriamone insieme alcuni:
• l'agnello, animale sacrificale per eccellenza in questo giorno colmo di riti rappresenta la figura di Cristo che si è sacrificato per la salvezza dell' umanità.
• le uova... sode, di cioccolato, colorate, rappresentano la vita nuova
• la colomba, simbolo di pace, ci ricorda la fine del diluvio universale con il perdono di Dio e l'inizio di nuova era di pace
e allora perchè non cominciare il nostro pranzo di Pasqua con un antipasto colmo di significato?

 
E' il "benedetto pugliese" un piatto che ci riporta al calore delle nostre radici: infatti, era d'uso che il capofamiglia il giorno di Pasqua prima di cominciare il  pranzo  benedicesse la  sua famiglia con un ramo benedetto d'ulivo.
Non mi resta che darvi la ricetta... e a tutti voi  Buona Pasqua


 

Ingredienti per 8 persone:


2 arance, 16 fette di sorpressata, 4 fette di pane, 200 g di ricotta, 4 uova sode, 16 asparagi , sale e pepe, olio extravergine d' oliva, succo d'arancia, insalata riccia.

 

Preparazione e ingredienti per il "benedetto pugliese" foto di Mauro Giammarini

 

Preparazione:

Tagliare a julienne la buccia d'arancia, quindi pelarle al vivo e tagliare a spicchi.
Tostare il pane con un filo d'olio, copparlo e posizionarlo in un piatto
Lavorare la ricotta con sale e pepe, metterla in un sac à  poche e fare uno spuntone sul pane. Adagiarvi sopra lo spicchio d'arancia e 1 fetta di sorpressata tipica pugliese.

 

Uno step della
preparazione del "benedetto pugliese" foto di Mauro
Giammarini

 

Chiudere con un'altra fetta di pane, ancora con uno spuntone di ricotta; decorare con mezzo uovo sodo e delle punte di asparagi precedentemente sbianchiti.

Guarnire con la buccia di limone e a piacere accompagnare con insalata riccia condita con un'emulsione ottenuta da succo d'arancia, olio e sale.