Disfida Nazionale del Tortello di Zucca

Modena, 27.01.2010, di Erica

 

il 31 gennaio 2010 a Casumaro di Cento (Fe) -

 

La Disfida del Tortello di Zucca nata nel 1994, dopo avere percorso negli ultimi 5 anni una sorta di viaggio gastronomico attraverso un territorio ricco di cultura culinaria quale la pianura emiliana e lombarda, quest’anno torna a Casumaro di Cento per la sedicesima edizione.


Anche quest’anno si celebra un piatto della tradizione che viene fatto in mille modi assumendo numerose sfaccettature.

 

La serata precederà nel modo ormai collaudato: gourmet, nuovi gastronomi, giornalisti, cuochi e commensali, curiosi ed intelligenti, giudicheranno le varie ricette in concorso.
 

La disfida in questi anni ha contribuito a salvare decine di ricette e a rimettere in coltivazione varietà, quali la “cappello del prete” e la “violina”, ormai dimenticate.
 


Le ricette in gara saranno proposte da:

  • ristorante I Due Platani (Pr) 
  • ristorante Antichi Sapori (Pr)
  • ristorante Laghi (Campogalliano - Mo)
  • osteria Vecchia (Guglia - Mo)
  • Comunità delle Rezdore (Casumaro – Fe)
  • Nihad Mameledzija (Sarayevo – Bosnia)

 

Gli chef si batteranno ai fornelli in una guerra all’ultimo tortello.

 

I commensali formeranno la giuria popolare e insieme alla giuria tecnica sceglieranno il tortello più buono.


Il vincitore della Disfida si aggiudicherà lo stendardo, simbolo della manifestazione, realizzato dal pittore Emilio Mattioli, che potrà affiggere nel proprio locale per l’intero anno.

 

Il costo della serata inclusa la selezione dei vini sarà di 30 euro per i soci Slow Food e 35 euro per i non soci.