A San Vito Lo Capo (Trapani) torna il Cous Cous Fest, tra gastronomia, cultura e musica

Trapani, 20.08.2008, di Alberto



dal 23 al 28 settembre 2008 a San Vito Lo Capo (TP) -

Cous cous per tutti i gusti, musica, spettacoli, incontri culturali e i migliori chef del Mediterraneo e non solo che si sfidano amichevolmente in una gara gastronomica internazionale presentando la loro ricetta tradizionale di cous cous, il piatto della pace principe della rassegna.

Sono questi alcuni degli ingredienti del Cous Cous Fest, la rassegna internazionale di cultura ed enogastronomia del Mediterraneo, giunta all’undicesima edizione, che quest’anno si svolgerà a San Vito Lo Capo, dal 23 al 28 settembre prossimi.



Protagonista indiscusso della manifestazione, organizzata dal Comune di San Vito Lo Capo e dall’agenzia Feedback, è il cous cous, “la graine de la paix”, ovvero la semola della pace, come recita lo slogan dell’edizione 2008, piatto povero ma ricco di simbolismi e cultura, che sarà possibile degustare in tutte le varianti: dalle versioni più tradizionali presenti alla "Casa del cous cous del Maghreb" dove il piatto è cucinato secondo l’antica tradizione di Algeria, Marocco e Tunisia, l’area geografica dove il piatto ha le sue radici, alla versione locale del piatto, a base di pesce, disponibile alla "Casa del cous cous di San Vito Lo Capo", fino a tutte le varianti delle tradizioni estere, che utilizzano carne, verdure e spezie di tutti i tipi, proposte al "Cous cous dal mondo” e alle sperimentazioni della cucina del territorio protagoniste della "Casa del cous cous trapanese".



I migliori vini siciliani e le succulente specialità della cucina mediterranea saranno i compagni d’avventura in questo “viaggio” alla scoperta del mangiar bene.

Anche quest’anno il cuore pulsante della manifestazione sarà la gara gastronomica internazionale di cous cous che impegnerà i migliori chef del Mediterraneo provenienti da 8 paesi: Costa d'Avorio, Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal e Tunisia che si affronteranno proponendo il cous cous cucinato secondo la propria tradizione gastronomica.

Tra le novità della prossima edizione c’è la presenza di una giuria popolare che assegnerà un premio del pubblico e si affiancherà alla giuria internazionale, composta da giornalisti ed opinion leader e presieduta, per il secondo anno consecutivo, da Stefano Bonilli, editore e direttore del Gambero Rosso.



Alle due giurie il compito di designare il piatto di cous cous vincitore: l’Israele dovrà lottare per non perdere il titolo conquistato l’anno scorso preparando il cous cous cucinato secondo la ricetta di re Salomone, citata anche nella Bibbia.



I dieci componenti della giuria popolare, tra turisti italiani e stranieri, saranno designati martedì 23 settembre durante la cerimonia di inaugurazione della rassegna tra quanti ne faranno richiesta registrandosi sul sito ufficiale della rassegna.

Cous cous ma non solo. Oltre alle degustazioni di cous cous, disponibili al villaggio gastronomico, il programma della rassegna prevede anche momenti di approfondimento dedicati ai cous cous del mondo e alle specialità gastronomiche regionali abbinate ad etichette siciliane, incontri culturali, seminari sul tema dell’enogastronomia e wine tasting.



Al Waha, il cui nome in arabo significa oasi nel deserto, è la magica tenda berbera dalle suggestioni orientali, sulla spiaggia di San Vito Lo Capo, che sarà teatro di incontri e degustazioni tra tende dai colori accesi, la danza del ventre nella luce sfumata del tramonto, musica e percussioni che accolgono i visitatori all’interno di un’atmosfera rilassata e fuori dal tempo, in riva ad un mare di smeraldo.

Il meglio della cultura e delle tradizioni dei paesi partecipanti sarà esposto all’Expo Village, un coloratissimo crogiolo multietnico caratterizzato dall’affascinante miscellanea di culture e linguaggi. In esposizione prodotti e manufatti dei paesi partecipanti alla rassegna che faranno sentire immersi in un magico mondo multicolore.

Chiudono il programma della rassegna i suoni e i ritmi del mondo che saranno sul palco di piazza Santuario con un calendario di concerti di world music, il “Cous Cous Live Show”, spettacoli e intrattenimento. I concerti sono gratuiti e cominciano alle 22.

L’ingresso alla manifestazione è gratuito. Per degustare i cous cous è necessario acquistare un ticket di euro 10,00 che dà diritto ad una porzione di cous cous o di una specialità gastronomica trapanese ed un bicchiere di vino siciliano, una degustazione di dolci tipici siciliani ed un bicchiere di vino da dessert.

Maggiori informazioni sul sito.


Visualizzazione ingrandita della mappa