Vinitaly 2008 (Verona): Daniele Longanesi (Bursôn) riconosciuto Benemerito del Vino

Ravenna, 29.03.2008, di Stefano Bugamelli


Il 3 aprile 2008 in fiera a Verona -

Il giovane produttore romagnolo di Bagnacavallo riceverà la Medaglia di Cangrande e sarà insignito del titolo di “Benemerito della vitivinicoltura italiana”.
Il prestigioso riconoscimento viene assegnato ogni anno da parte dell'ente fiera a personaggi segnalati da ogni Regione, che si sono distinti nel proprio territorio per l'impegno profuso e i risultati conseguiti nel miglioramento e nella valorizzazione della vitivinicoltura italiana.

Il riconoscimento, assegnato su proposta dell’assessore all’Agricoltura dell’Emilia Romagna Tiberio Rabboni, gli sarà consegnato nel giorno di apertura della più grande fiera vinicola.
In questo modo si vuole premiare l’impegno per avere salvato dalla scomparsa il vitigno autoctono che ha preso il nome della famiglia, appunto “Uva Longanesi”. Dalle caratteristiche uniche di questa uva si ottiene il Bursôn (è anche il soprannome della famiglia), vino rosso dalla sorprendente struttura.

La cittadina di Bagnacavallo, in provincia di Ravenna, si riconosce pienamente nella realtà della quindicina di produttori cresciuti nella produzione del vino Bursôn: vero è che all’ingresso del comune le targhe stradali ufficiali indicano: “Bagnacavallo, Terra del Bursôn”.

Mondo del Gusto ha più volte scritto di lui, dei vini e dei meriti di questa compagine di piccoli produttori riuniti nel consorzio “Il Bagnacavallo” di cui lo stesso Daniele Longanesi è presidente, e che hanno saputo raggiungere, in pochissimi anni, ottimi livelli qualitativi.

La cerimonia si svolgerà in occasione del Vinitaly, il 3 aprile alle ore 17, presso il ristorante d’Autore, primo piano del Palaexpo; si concluderà con un brindisi per tutti i festeggiati.