Dai fiori dei Monti Azzurri il nettare per la Principessa

Italia, 09.06.2007, di Redazione 7



La principessa Carolina di Monaco non amava mangiare il miele, ma quando ha avuto la possibilità di assaggiare quello alla frutta prodotto da una ultracentenaria azienda di apicoltura di Tolentino ha cambiato idea ed ora ne va ghiotta. Da qualche tempo, inoltre, i vasetti di miele dell’azienda Sileoni, premiata con l’Ercole d’Oro per la qualità, si trovano in tutti i negozi di alimentari del Principato di Monaco.
Questo è solo uno dei tanti aneddoti che hanno accompagnato la presentazione dei prodotti e delle tipicità dei Monti Azzurri, che la Comunità montana di San Ginesio ha organizzato in collaborazione con la Copagri e con diversi produttori in occasione della visita nel maceratese di alcuni giornalisti del settore agroalimentare, tra i quali il presidente nazionale dell’Unaga (Unione giornalisti agricoltura e ambiente), il padovano Mimmo Vita e il segretario interregionale, Roberto Zalambani di Bologna.
La nuova pasta di grano duro prodotta a Celiano di San Ginesio, il vino cotto di Loro Piceno, la Vernaccia di Serrapetrona, l’olio monovarietale Piantone di Mogliano prodotto da un frantoio di Belforte del Chienti, la mela rosa coltivata a Monte San Martino, il gelato alla sapa “scoperto” da un mastro gelataio ginesino, sono stati presentati unendo alle notizie sulla loro produzione anche aneddoti legati alla tradizione e alla storia delle aziende produttrici.
E’ stato lo chef Roberto Sebastianelli, campione del mondo 1998, a preparare gli assaggi in un agriturismo appena fuori le mura di San Ginesio, dove gli ospiti hanno ricevuto il saluto di benvenuto da parte del sindaco Pietro Enrico Parrucci. Il presidente della Comunità montana, Giampiero Feliciotti, che ha organizzato la presenza dei giornalisti nel territorio dei Monti Azzurri, ha fatto visitare agli ospiti alcune aziende produttrici di salumi e di formaggi, nonché il nuovissimo centro benessere Novidra di Sarnano.
Il momento culturale della visita è stato dedicato interamente a Caldarola dove la delegazione è stata ricevuta dal sindaco Fabio Lambertucci che ha poi guidato gli ospiti alla visita alla mostra su Simone De Magistris e al Castello Pallotta.


sto caricando la mappa...