Lo chef e la bambina di zucchero

Italia, 11.12.2006, di Fosca Maurizzi


C'è un cuoco pazzo
in quel di Ravenna
che usa il mestolo come penna
e c'è una poetessa
o giù di li
che scrive versi a mezzodì.
Intavolando qualche menù
han fatto in versi un gran ragù
che una pittrice di bel talento
ha poi illustrato a fuoco lento.
Ed ora insieme con allegria
offrono a tutti questa magia!

Lui, Vincenzo, Chef dei Piloti della Formula 1 in giro per il mondo ed ora….di una catena di ristoranti Italian style in Giappone. Lei, insegnante di inglese, estroversa e solare, ricca di quella ricchezza che si manifesta in scoppi di ilarità e di silenzi sognanti, di malinconia e di spinta creativa, di cultura non esibita e di grandi competenze linguistiche e letterarie. Lei, l’amica “che c’è” anche da lontano, con calda discrezione. Lei…Livia.

Lasciamo che si svelino un poco alla volta attraverso le loro creazioni:

Lo chef e la bambina di zucchero

La città è lontana miglia da te
ed io sono a cena fuori, sola.
Il ristorante è freddo
e sono circondata da troppi tavoli muti
e sorrisi senza volto.
Ti penso muoverti sicuro
nella tua grande cucina e virtualmente
aspetto con te il tuo prossimo piatto,
il prossimo ordine che ti farà tardare
ad andare a dormire, anche stasera.
Credo persino di riconoscere la tua mano
che passa sulle pietanze
con la naturale, creativa sapienza
del pianista che interpreta quella melodia che amo tanto.
Sonata K 545, si chiama.
Accompagnata da quel tumulto di note
scorre in me la moviola
della mia infanzia colorata
e quel calore entra qui e si spande dappertutto
come lo sfuggente profumo di violette,
sentinelle attente sul ciglio del fosso
che conduce alla casa delle mie profonde radici.
Riallineo le forchette scadenti di questo locale e
spengo le emozioni pagando il conto,
sperando che anche in questo anonimo
ristorante di là, in cucina
forse uno chef, come te,
sia l'inventore dei colori
di un'altra bambina
dal cuore di zucchero a velo.

Insalata di asparagi con patate novelle e uova di quaglia

1.jpg
Insalatina di patate
8 piccole patate
1/4 di vinaigrette alla mostarda
2 cucchiai di scalogno tritato
Lava bene le patate e cuocile in acqua e sale.
Quando sono cotte mettile in un recipiente, tagliate a metà, con la buccia.
Unisci lo scalogno e la vinaigrette.

Vinaigrette alla mostarda
3 cucchiai di vino rosso
2 cucchiai di mostarda di Digione
3/4 olio di noce
sale e pepe bianco
In un recipiente metti vino e mostarda ed aggiungi olio, sale e pepe.

Insalata di asparagi
24 asparagi freschi, spellati e bolliti in acqua e sale per qualche minuto
1/4 di una tazza di vinaigrette alla mostarda
12 uova di quaglia

Disponi nel piatto gli asparagi a torre, con attorno le patate e le uova di quaglia. pra metti della misticanza fresca e condisci con la vinaigrette alla mostarda.